Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Trattato del Quirinale, Draghi riceve presidente francese Macron

Roma, 25 nov. (askanews) - Il presidente francese Emmanuel Macron, a Roma per la firma del "Trattato del Quirinale", è stato accolto a Palazzo Chigi dal presidente del Consiglio Mario Draghi. Dopo l'accoglienza nel cortile d'onore, sferzato dalla pioggia, i due hanno avuto un lungo colloquio.

Il "Trattato di cooperazione rafforzata franco-italiana" è finalizzato al "rafforzamento" del rapporto bilaterale tra Roma e Parigi, attraverso un "dialogo" tra le amministrazioni, con "consultazioni periodiche" e l individuazione di un'"agenda comune" con grandi temi e priorità condivisi.

Il Trattato è il frutto di un lungo e complesso impegno negoziale, proseguito per tutto il 2021.

La cooperazione tra Italia e Francia è posta nel quadro di riferimento europeo, più volte ricordato nel testo a partire dal preambolo, nell ottica di un "rafforzamento dell Ue e della sua capacità di azione internazionale", nonché per la promozione congiunta di priorità comuni ai due Paesi.

Tra i temi condivisi ci sono il rafforzamento dell Unione Europea; l impegno comune nel Mediterraneo e in Africa; le transizioni digitale e ambientale; la sicurezza; la cultura e l istruzione; la cooperazione economica e industriale; la cooperazione in ambito spaziale; i rapporti tra le rispettive società civili e la cooperazione transfrontaliera.

Nella capitale italiana il presidente francese ha prima incontrato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e poi il premier Draghi, con il quale firmerà l'intesa a Villa Madama.