Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siena deserta nella prima notte in zona rossa

Ore 21 di domenica 15 novembre. Sta terminando il primo giorno di Siena inserita nella zona rossa (come tutta la Toscana) per l'emergenza Covid e la città è deserta. In un orario in cui, generalmente, c'è un bel movimento, abbiamo fatto un giro in auto e testimoniato la situazione nel tratto che va da via Tozzi (davanti alle scalette che portano a piazza Matteotti, punto nevralgico per appuntamenti serali o per farsi venire a prendere) a via Simone Martini. In giro non c'è quasi nessuno, zona della Lizza vuota, lo stesso in via Campansi fino a porta Camollia: un paio di persone che portano a spasso il cane. Si esce dalla porta e si imbocca viale Don Minzoni, ma fino a via Beccafumi gli unici presenti sono i fattorini che vanno a consegnare il cibo a domicilio. Stesso scenario in via Simone Martini, al termine della quale, almeno, c'è la rassicurante sagoma dell'Osservanza illuminata. Quella il Coronavirus non è riuscito a spegnerla.