Negli USA la tortura contro gli immigrati è di antica data

Negli USA la tortura contro gli immigrati è di antica data

10.09.2019 - 18:00

0

Migliaia di immigrati, molti dei quali malati di mente, rinchiusi in isolamento nelle carceri americane. Una pratica che le Nazioni Unite equiparano a una forma di tortura, ma che è invece molto utilizzata dai funzionari dell’Ice (l’Immigration and Customs Enforcement del Dipartimento della Sicurezza nazionale). Non solo adesso con Trump ma anche ai tempi di Obama. Questo è quanto emerge da un’inchiesta indipendente, condotta da media (The Atlantic e New York Times) e organizzazioni non governative(Project On Government Oversight, American Civil Liberties Union e National Immigration Justice Center) su documenti governativi degli ultimi 4 anni. E che squarcia il velo su quella che è una storia di abusi sistematici compiuti da un’agenzia federale. In base agli ultimi dati, ad agosto gli immigrati irregolari detenuti nelle prigioni statunitensi erano più di 55.000, un numero record mai raggiunto in precedenza. Il che aiuta a comprendere come il sovraffollamento carcerario e le lungaggini burocratiche nell’esame delle richieste d’asilo contribuiscano a creare disagi e frustrazioni tra i detenuti. Sempre più numerosi, infatti, sono i casi di persone colpite da ansia, rabbia, depressione e impulsi suicidi. Perciò viste come una minaccia per gli altri detenuti e per il personale, e dunque messe “regolarmente” in isolamento.

Una pratica sanzionata dall’Onu, ma che negli Stati Uniti è largamente diffusa, più di ogni altro Paese democratico al mondo. La cosa più grave è che a essere sottoposti a questo regime sono gli immigrati più vulnerabili, come omosessuali, disabili e malati di mente. “I funzionari dell’Ice – si legge nel rapporto di Project On Government Oversight – stanno usando l’isolamento come punizione standard invece che come ultima risorsa, costringendo le persone a stare 23 ore al giorno da sole anche per mesi”. Infatti nei due terzi dei casi si tratta di immigrati coinvolti in infrazioni disciplinari, come violazione delle regole carcerarie, insubordinazione o coinvolgimento in risse. Gli immigrati di diverse nazionalità detenuti dalle autorità statunitensi in celle isolamento sono migliaia, ma è impossibile calcolarne il numero esatto perché per legge vengono registrati solo i casi superiori ai 15 giorni. Questi dati, come era facile immaginare, stanno riaccendono le polemiche negli USA per l’eccessivo ricorso a questa misura detentiva. E la giustificazione data dall’Ice, secondo cui “l’isolamento si impone come misura protettiva, quando il detenuto immigrato è gay o soffre di disturbi mentali”, non ha fatto altro che inquietare ancora di più le associazioni per la difesa dei diritti umani.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Olimpiadi, il Panda "Bing" è la mascotte di Pechino 2022

Olimpiadi, il Panda "Bing" è la mascotte di Pechino 2022

Milano, 18 set. (askanews) - NUDE afp 20.45 ieri Pechino, 18 set. (askanews) - E' un panda, si chiama "Bing Dwen Dwen", che significa "Piccola colonna di ghiaccio", ed è la mascotte dei XXIV Giochi olimpici invernali che si terranno a Pechino nel 2022. Il comitato organizzativo cinese ha presentato ufficialmente quello che sarà il simbolo delle olimpiadi in estremo Oriente. Insieme a Bing è stato ...

 
Brexit, Barnier: "Non sottovalutare conseguenze no deal"

Brexit, Barnier: "Non sottovalutare conseguenze no deal"

(Agenzia Vista) Strasburgo, 18 settembre 2019 Brexit, Barnier: "Non sottovalutare conseguenze no deal" "Non sottovalutare conseguenze no deal". Così il capo negoziatore dell’Unione europea per la Brexit, Michel Barnier, intervenendo all’Eurocamera durante il dibattito sulla Brexit. Fonte: Ebs Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Champions, Ancelotti: gara equilibrata contro squadra più forte

Champions, Ancelotti: gara equilibrata contro squadra più forte

Napoli, 17 set. (askanews) - Il Napoli ha cominciato alla grande la sua Champions League battendo 2-0 il Liverpool al San Paolo nel primo match del girone. Dopo un primo tempo abbastanza equilibrato e quando sembrava che la squadra di Ancelotti non avesse più energie da spendere, è arrivato il vantaggio, all'82' di Mertens su rigore. Dopo dieci minuti, in pieno recupero leggerezza della difesa ...

 
Offshore contro diga a Venezia, tre morti fra cui Fabio Buzzi

Offshore contro diga a Venezia, tre morti fra cui Fabio Buzzi

Venezia, 18 set. (askanews) - Tre morti e un ferito: è il tragico bilancio dell'incidente nautico di ieri sera a Venezia, quando un'imbarcazione offshore proveniente da Montecarlo si è schiantata contro una delle dighe di protezione del Mose alla bocca di porto di Venezia Lido. Alla guida del motoscafo Fabio Buzzi, progettista e pilota di 76 anni impegnato a realizzare il record della ...

 
Torna la "Notte dei ricercatori"

SIENA

Torna la "Notte dei ricercatori"

Torna la Notte dei Ricercatori in Toscana. E’ tutto pronto per la manifestazione dedicata all’incontro con la scienza, che venerdì 27 settembre vedrà coinvolti in tutta la ...

17.09.2019

A Gianna Nannini il Premio Tenco 2019

Siena

A Gianna Nannini il Premio Tenco 2019

Gianna Nannini ha vinto il Premio Tenco 2019. Oltre che alla cantautrice senese il premio è stato assegnato anche a Pino Donaggio (artista) e Franco Fabbri (operatore ...

23.08.2019

Gran pienone di turisti per il Corteo dei Ceri di Montepulciano

Montepulciano

Gran pienone di turisti per il Corteo dei Ceri di Montepulciano

Il maltempo che si è scatenato a Montepulciano e dintorni nel pomeriggio di giovedì 22 agosto non ha impedito il regolare svolgimento della serata più attesa della settimana ...

23.08.2019