Sull’immigrazione caduto Salvini i problemi restano

Sull’immigrazione caduto Salvini i problemi restano

04.09.2019 - 12:00

0

L’immigrazione rischia di essere per la nuova maggioranza di governo ragione di serie, serissime difficoltà. Soprattutto se il jackpot politico incassato con il capitombolo di Matteo Salvini dovesse essere erroneamente giudicato come un premio ed un incitamento al puro e semplice azzeramento delle sue politiche. A cominciare dal discusso Decreto Sicurezza.

Un rischio niente affatto campato per aria come testimoniano, ad esempio, le gravi divisioni politiche che sull’immigrazione sono esplose all’interno dell’opposizione democratica americana dopo lo scivolone, anch’esso clamoroso, subito dall’onnipotente Trump lo scorso novembre nelle elezioni di midterm. I democratici USA,infatti, commettendo un errore capitale, hanno letto il favore con cui gli elettori hanno permesso loro di strappare ai repubblicani la maggioranza alla Camera e di aumentare i seggi al Senato semplicemente come il risultato dell’opposizione dura e pura condotta per mesi contro il giro di vite anti-immigrati voluto dal Presidente.

Una strategia che si è però rivelata solo un collante di breve durata. Visti gli scontri ai limiti dell’insulto che caratterizzano il faticoso e assai poco convincente andamento delle loro primarie in vista della nomina del candidato democratico per le prossime elezioni presidenziali.

La verità è che definire la politica della Casa Bianca inumana, reazionaria ed inefficace è stato molto più facile che concordare un dettagliato e credibile programma alternativo a quello perseguito dal tycoon newyorkese. L’immigrazione anti va bene come distintivo ma quando mancano le proposte finisce sempre per trasformarsi in un veleno. Fino al punto che la deputata democratica Norma Torres si è spinta a definire i suoi compagni di partito che provano a farsi carico di proposte partendo dalla gravità della situazione ai confini meridionali del paese come dei “Trump Democrats”.

Per non parlare del puro e semplice linciaggio politico subito ad opera degli altri candidati democratici dal texano Beto O’Rourke che, sapendo bene come vanno le cose dalle sue parti, ha avuto il coraggio di opporsi esplicitamente alla proposta, da tutti gli altri condivisa, di una totale decriminalizzazione dell’immigrazione clandestina accompagnata dallo scioglimento dell’Immigration Customs Enforcement. Fatti e vicende che in queste ore dalle nostre parti sarebbe bene tenere a mente perché, dicevano i latini de te fabula narratur.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Olimpiadi, il Panda "Bing" è la mascotte di Pechino 2022

Olimpiadi, il Panda "Bing" è la mascotte di Pechino 2022

Milano, 18 set. (askanews) - NUDE afp 20.45 ieri Pechino, 18 set. (askanews) - E' un panda, si chiama "Bing Dwen Dwen", che significa "Piccola colonna di ghiaccio", ed è la mascotte dei XXIV Giochi olimpici invernali che si terranno a Pechino nel 2022. Il comitato organizzativo cinese ha presentato ufficialmente quello che sarà il simbolo delle olimpiadi in estremo Oriente. Insieme a Bing è stato ...

 
Brexit, Barnier: "Non sottovalutare conseguenze no deal"

Brexit, Barnier: "Non sottovalutare conseguenze no deal"

(Agenzia Vista) Strasburgo, 18 settembre 2019 Brexit, Barnier: "Non sottovalutare conseguenze no deal" "Non sottovalutare conseguenze no deal". Così il capo negoziatore dell’Unione europea per la Brexit, Michel Barnier, intervenendo all’Eurocamera durante il dibattito sulla Brexit. Fonte: Ebs Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Champions, Ancelotti: gara equilibrata contro squadra più forte

Champions, Ancelotti: gara equilibrata contro squadra più forte

Napoli, 17 set. (askanews) - Il Napoli ha cominciato alla grande la sua Champions League battendo 2-0 il Liverpool al San Paolo nel primo match del girone. Dopo un primo tempo abbastanza equilibrato e quando sembrava che la squadra di Ancelotti non avesse più energie da spendere, è arrivato il vantaggio, all'82' di Mertens su rigore. Dopo dieci minuti, in pieno recupero leggerezza della difesa ...

 
Offshore contro diga a Venezia, tre morti fra cui Fabio Buzzi

Offshore contro diga a Venezia, tre morti fra cui Fabio Buzzi

Venezia, 18 set. (askanews) - Tre morti e un ferito: è il tragico bilancio dell'incidente nautico di ieri sera a Venezia, quando un'imbarcazione offshore proveniente da Montecarlo si è schiantata contro una delle dighe di protezione del Mose alla bocca di porto di Venezia Lido. Alla guida del motoscafo Fabio Buzzi, progettista e pilota di 76 anni impegnato a realizzare il record della ...

 
Torna la "Notte dei ricercatori"

SIENA

Torna la "Notte dei ricercatori"

Torna la Notte dei Ricercatori in Toscana. E’ tutto pronto per la manifestazione dedicata all’incontro con la scienza, che venerdì 27 settembre vedrà coinvolti in tutta la ...

17.09.2019

A Gianna Nannini il Premio Tenco 2019

Siena

A Gianna Nannini il Premio Tenco 2019

Gianna Nannini ha vinto il Premio Tenco 2019. Oltre che alla cantautrice senese il premio è stato assegnato anche a Pino Donaggio (artista) e Franco Fabbri (operatore ...

23.08.2019

Gran pienone di turisti per il Corteo dei Ceri di Montepulciano

Montepulciano

Gran pienone di turisti per il Corteo dei Ceri di Montepulciano

Il maltempo che si è scatenato a Montepulciano e dintorni nel pomeriggio di giovedì 22 agosto non ha impedito il regolare svolgimento della serata più attesa della settimana ...

23.08.2019