Gli USA di Trump Brexit al quadrato

Gli USA di Trump Brexit al quadrato

08.08.2019 - 14:00

0

Trump ha deciso sul Muro di trascinare l’America in una crisi politico-istituzionale che ricorda, moltiplicata per mille, quella dell’Inghilterra di Brexit. Per due ragioni.

La prima: in entrambi i casi tutto origina da un’ossessione – poco importa se fondata o meno – che è, anche linguisticamente, la stessa al di qua e al di là dell’Atlantico: take back the control of our border. Riprendere il controllo delle frontiere per fermare l’immigrazione.

La seconda: impedire alle istituzioni rappresentative di riuscire ad imporre una via d’uscita alla crisi sulla base del principio cardine della moderna democrazia liberale: il compromesso parlamentare.

Due cause aggravate, soprattutto nel caso degli USA, da una lotta feroce per la supremazia all’interno della destra politica tra i conservatori moderati e gli estremisti neo populisti. Che Trump con la dichiarazione dello stato di emergenza di oggi ha deciso di spingere, costi quel che costi, alla resa dei conti finale. E’ da qui che bisogna partire per cercare di capire le ragioni di un atto che va ben al di là dell’azzardo. Per il trumpismo, infatti, il Muro da simbolo si è paradossalmente trasformato in una sorta di spartiacque esistenziale. Visto il disastroso esito delle elezioni di medio termine dello scorso novembre, quando i democratici hanno mietuto consensi come era loro riuscito solo dopo la defenestrazione di Nixon in conseguenza del Watergate. O rientrare nei ranghi, e per riguadagnare il voto dei moderati, chiudere il contenzioso del suo finanziamento accettando il compromesso siglato in Parlamento dai maggiorenti del suo partito e quelli dell’opposizione. Oppure, in omaggio al nucleo duro dell’America profonda a lui ancora assolutamente fedele, rilanciare con la dichiarazione dello stato di emergenza una sfida che ha come primo e fondamentale obbiettivo quello di mettere l’establishment repubblicano con le spalle al “Muro”.

Obbligandolo a decidere se , in base agli articoli dall’Emergencies Act del 1974, è fondata e legittima la sua richiesta di utilizzare, per la costruzione del Muro, fondi già altrimenti finalizzati dalla legge di bilancio parlamentare, oppure, d’intesa con l’opposizione, considerarla un’impropria espropriazione del Parlamento e quindi vietarla. Una miscela resa, se possibile, addirittura esplosiva dall’avvio della corsa alle elezioni presidenziali 2020. Alle quali Trump, anche se forse in cuor suo teme di non poter rivincere, sa che può arrivare solo se padrone incontrastato e assoluto del suo partito.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Renzi contro Grillo nel 2014: Rappresenti un potere marcio vs esci da questo blog Beppe

Renzi contro Grillo nel 2014: Rappresenti un potere marcio vs esci da questo blog Beppe

(Agenzia Vista) Roma, 19 agosto 2019 Renzi contro Grillo nel 2014 rappresenti un potere marcio vs esci da questo blog Beppe Era il 19 Febbraio del 2014, le consultazioni per la formazione del nuovo Governo. L'ormai famoso faccia a faccia di Renzi candidato premier con Beppe Grillo leader dei Cinque Stelle in diretta streaming della Camera dei Deputati. 'Beppe esci da questo blog, questo è un ...

 
Quando Di Maio a Luglio attaccava il Pd: "Mai con il partito di Bibbiano, nulla a che fare con Pd"

Quando Di Maio a Luglio attaccava il Pd: "Mai con il partito di Bibbiano, nulla a che fare con Pd"

(Agenzia Vista) Roma, 19 agosto 2019 Quando Di Maio a Luglio attaccava il Pd mai con il partito di Bibbiano non voglio avere nulla a che fare con pd Era il 18 luglio 2019 solo poche settimane dopo lo scenario politico è radicalmente cambiato. “Ricordo che la Lega ha votato con il Pd, col partito che in Emilia toglieva i bambini io non voglio avere nulla a che fare”. Lo ha detto il ministro e ...

 
"Basta! Sono persone, fattele scendere", parla la capo missione di Open Arms Anabel Montes

"Basta! Sono persone, fattele scendere", parla la capo missione di Open Arms Anabel Montes

(Agenzia Vista) Roma, 19 agosto 2019 Basta sono persone fattele scendere parla la capo missione di Open Arms Anabel Montes Cosa aspettate ancora? Fateci sbarcare nel porto più vicino che è lì, a 800 metri». Parla a capo missione di Open Arms Anabel Montes. Il messaggio pubblicato su Facebook. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev agenziavista.it

 
I dubbi del M5s sull'alleanza con Renzi, in attesa del discorso di Conte

I dubbi del M5s sull'alleanza con Renzi, in attesa del discorso di Conte

(Agenzia Vista) Roma, 19 agosto 2019 I dubbi del M5s sull'alleanza con Renzi, in attesa del discorso di Conte Alla vigilia dell'intervento di Giuseppe Conte in aula al Senato, i gruppi parlamentari del Movimento 5 Stelle si sono riusciti per discutere delle scelte da prendere, alla luce dell'incontro domenicale dei vertici del partito con Beppe Grillo. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Alla Chigiana il recital di un grande virtuoso della chitarra: Eliot Fisk

Spettacolo

Alla Chigiana il recital di un grande virtuoso della chitarra: Eliot Fisk

Mercoledì 7 agosto, a Palazzo Chigi Saracini ore 21.15, il Chigiana International Festival ospita il recital di un grande virtuoso della chitarra, cresciuto all’Accademia ...

06.08.2019

"E..state all’Isola", la città rigenera i quartieri

Siena

"E..state all’Isola", la città rigenera i quartieri

Per la prima volta il Comune di Siena, in collaborazione con alcune associazioni di volontariato, culturali e artistiche della città, propone la rassegna “Estate all’Isola”, ...

02.08.2019

E' morto Andrea Camilleri, il creatore di Montalbano

lutto nella cultura

E' morto Andrea Camilleri,
il creatore di Montalbano

E' morto, a 94 anni, lo scrittore Andrea Camilleri. Lo comunica la Asl Roma 1 "con profondo cordoglio", precisando che il papà del commissario Montalbano si è spento alle 8....

17.07.2019