Gli USA di Trump Brexit al quadrato

Gli USA di Trump Brexit al quadrato

08.08.2019 - 14:00

0

Trump ha deciso sul Muro di trascinare l’America in una crisi politico-istituzionale che ricorda, moltiplicata per mille, quella dell’Inghilterra di Brexit. Per due ragioni.

La prima: in entrambi i casi tutto origina da un’ossessione – poco importa se fondata o meno – che è, anche linguisticamente, la stessa al di qua e al di là dell’Atlantico: take back the control of our border. Riprendere il controllo delle frontiere per fermare l’immigrazione.

La seconda: impedire alle istituzioni rappresentative di riuscire ad imporre una via d’uscita alla crisi sulla base del principio cardine della moderna democrazia liberale: il compromesso parlamentare.

Due cause aggravate, soprattutto nel caso degli USA, da una lotta feroce per la supremazia all’interno della destra politica tra i conservatori moderati e gli estremisti neo populisti. Che Trump con la dichiarazione dello stato di emergenza di oggi ha deciso di spingere, costi quel che costi, alla resa dei conti finale. E’ da qui che bisogna partire per cercare di capire le ragioni di un atto che va ben al di là dell’azzardo. Per il trumpismo, infatti, il Muro da simbolo si è paradossalmente trasformato in una sorta di spartiacque esistenziale. Visto il disastroso esito delle elezioni di medio termine dello scorso novembre, quando i democratici hanno mietuto consensi come era loro riuscito solo dopo la defenestrazione di Nixon in conseguenza del Watergate. O rientrare nei ranghi, e per riguadagnare il voto dei moderati, chiudere il contenzioso del suo finanziamento accettando il compromesso siglato in Parlamento dai maggiorenti del suo partito e quelli dell’opposizione. Oppure, in omaggio al nucleo duro dell’America profonda a lui ancora assolutamente fedele, rilanciare con la dichiarazione dello stato di emergenza una sfida che ha come primo e fondamentale obbiettivo quello di mettere l’establishment repubblicano con le spalle al “Muro”.

Obbligandolo a decidere se , in base agli articoli dall’Emergencies Act del 1974, è fondata e legittima la sua richiesta di utilizzare, per la costruzione del Muro, fondi già altrimenti finalizzati dalla legge di bilancio parlamentare, oppure, d’intesa con l’opposizione, considerarla un’impropria espropriazione del Parlamento e quindi vietarla. Una miscela resa, se possibile, addirittura esplosiva dall’avvio della corsa alle elezioni presidenziali 2020. Alle quali Trump, anche se forse in cuor suo teme di non poter rivincere, sa che può arrivare solo se padrone incontrastato e assoluto del suo partito.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Mes, scontro tra Borghi (Lega) e Sensi (Pd): "Se vuole interrogare Caracciolo lo faccia al Bar"

Mes, scontro tra Borghi (Lega) e Sensi (Pd): "Se vuole interrogare Caracciolo lo faccia al Bar"

(Agenzia Vista) Roma, 10 dicembre 2019 Mes, scontro tra Borghi (Lega) e Sensi (Pd): "Se vuole interrogare Caracciolo lo faccia al Bar" Scontro durante l’audizione di Lucio Barra Caracciolo (giurista ed ex sottosegretario agli Affari europei nel Governo Conte 1) in commissione Bilancio a Montecitorio. Il deputato dem Filippo Sensi chiede a Barra Caracciolo di rispondere in merito a delle ...

 
Filippine, Bono Vox contro Duterte a difesa dei diritti umani

Filippine, Bono Vox contro Duterte a difesa dei diritti umani

Roma, 10 dic. (askanews) - Non ci possono essere compromessi quando si tratta di diritti umani. Questo il messaggio lanciato dal frontman degli U2 Bono Vox in occasione del primo concerto del rocker a Manila nelle Filippine. Un messaggio diretto al presidente Rodrigo Duterte che da quando è salito al potere nel 2016 ha messo in atto una guerra alla droga che ha portato all'uccisione di migliaia ...

 
Evasione, Boccia (Confindustria): "Confisca preventiva mette ansia al mondo dell'economia"

Evasione, Boccia (Confindustria): "Confisca preventiva mette ansia al mondo dell'economia"

(Agenzia Vista) Roma, 10 dicembre 2019 Evasione, Boccia (Confindustria): "Confisca preventiva mette ansia al mondo dell'economia" "Confisca preventiva mette ansia al mondo dell'economia". Così il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, intervenuto dal palco della seconda giornata del Rome Investment Forum 2019 presso le Scuderie di Palazzo Altieri. /courtesy Youtube www.FASI.biz Fonte: ...

 
Roma, lavoratori ex-Ilva in piazza: "No esuberi, andremo avanti"

Roma, lavoratori ex-Ilva in piazza: "No esuberi, andremo avanti"

Roma, 10 dic. (askanews) - Migliaia di lavoratori sono scesi in piazza a Roma, a Santissimi Apostoli, per protestare contro gli esuberi annunciati da ArcerlorMittal. Fra loro almeno mille sono arrivati dall'ex Ilva di Taranto, ma anche da Genova e Racconigi. Il ritrovo della manifestazione organizzata da Cgil, Cisl e Uil. Chiedono esuberi zero, rigettano il nuovo piano industriale proposto da ...

 
Luci in 3D e concerto con 600 bambini in Piazza del Campo

IL CASO

Luci in 3D e concerto con 600 bambini in Piazza del Campo

Sabato 14 dicembre 2019, alle ore 18, la luce sarà protagonista di effetti 3D sul Palazzo Comunale in Piazza del Campo. Il tema, come accaduto già in Piazza Matteotti, sarà ...

10.12.2019

"Franci", Festival finale di stagione con il concerto ai Rozzi

APPUNTAMENTO

"Franci", Festival finale di stagione con il concerto ai Rozzi

La stagione 2019 "Franci Festival four seasons" si chiude venerdì 13 dicembre sul palco dei Rozzi con l’ultimo concerto della rassegna di musica da camera del Conservatorio ...

10.12.2019

Belen Rodriguez si confessa: "So baciare benissmo. Il bacio è il mio punto forte e ci tengo" Il video

L'intervista

Video Belen si confessa: "So baciare benissmo. Il bacio è il mio punto forte"

"So baciare benissimo. Il mio punto forte è il bacio. E ci tengo tanto". Parola di Belen Rodriguez che si confessa in una Witty Skills su wittytv, la web tv che raccoglie ...

10.12.2019