Mediterraneo e immigrazione, parla Carlotta Sami

Mediterraneo e immigrazione, parla Carlotta Sami

06.08.2019 - 12:00

0

Carlotta Sami, portavoce dell’Agenzia Onu per i rifugiati (UNHCR), è da anni in prima linea nella gestione della crisi migratoria e umanitaria nel Mediterraneo. L’abbiamo intervistata.

Il caso Sea Watch con le responsabilità politiche del governo italiano dimostra una polarizzazione degli schieramenti tra fermezza senza buon senso e flessibilità senza princìpi. L’UNHCR non potrebbe giocare un ruolo di mediazione proponendo ad esempio l’apertura dei porti italiani in cambio di una immediata redistribuzione dei migranti tra gli altri paesi UE?

Durante l’incontro dei Capi di stato e di governo UE dello scorso ottobre, UNHCR ed OIM hanno lanciato un appello congiunto ai leader europei per adottare misure urgenti atte ad evitare nuovi decessi tra gli immigrati che dall’Africa provano a raggiungere l’Italia attraverso il Mediterraneo. I leader delle due organizzazioni hanno richiamato l’attenzione sul fatto che, nonostante il calo degli arrivi via mare, in alcuni Paesi il dibattito politico sull’immigrazione ha raggiunto livelli di tensione senza precedenti. Uno scontro che alimentando inutili timori, complica la collaborazione tra gli Stati e impedisce di trovare soluzioni innovative. E’ necessario che, fino a quando la Libia non sarà considerata un porto sicuro, tutti gli Stati dimostrino responsabilità e solidarietà per i migranti e i rifugiati che rischiano di morire in mare. L’attuale approccio “nave per nave” deve essere sostituito da un meccanismo di sbarco sicuro e ordinato nel Mediterraneo Centrale.

La Commissione UE sta valutando se e come introdurre visti umanitari europei che ogni stato membro, attraverso le ambasciate, può rilasciare a chi dimostra di necessitare protezione internazionale e di entrare in tutta sicurezza in Europa per chiedere asilo. Può essere questa una sorta di terza via percorribile?

L’UNHCR e l’OIM hanno sollecitato i leader europei a trovare soluzioni pratiche da adottare con estrema urgenza tenendo conto della necessità di garantire che le responsabilità siano condivise tra gli Stati europei. Ma servono maggiori sforzi da parte dell’UE e della comunità internazionale per impedire che rifugiati e migranti intraprendano viaggi disperati. C’è bisogno di più vie sicure e legali di accesso alle procedure d’asilo in Europa per quanti fuggono da guerre e persecuzioni, in modo che nessuno sia costretto a credere che non esista altra possibilità se non quella di affidarsi a trafficanti senza scrupoli.

Nell’attesa che si raggiungano soluzioni di ampio respiro come quelle della Commissione europea, che fare di fronte ad eventuali nuovi casi Sea Watch? Si potrebbe, ad esempio, valutare un trasbordo dei naufraghi dalla nave delle Ong a quelle sotto egida Frontex dove distinguere immigrati economici e rifugiati?

Le procedure per la definizione dello status di rifugiato sono complesse e prevedono una valutazione molto accurata dei casi. I richiedenti asilo sono spesso traumatizzati, hanno subìto violenza o sono stremati dopo la lunga prigionia nei centri di detenzione in Libia. Fra le persone soccorse ci sono casi vulnerabili che hanno urgente bisogno di cure mediche e di assistenza psicologica. E’ escluso che si possa procedere alla definizione dello status di rifugiato in tempi così brevi ed in una condizione di precarietà quale può essere rappresentata da una nave in alto mare, per giunta immediatamente dopo il trasbordo.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Mes, scontro tra Borghi (Lega) e Sensi (Pd): "Se vuole interrogare Caracciolo lo faccia al Bar"

Mes, scontro tra Borghi (Lega) e Sensi (Pd): "Se vuole interrogare Caracciolo lo faccia al Bar"

(Agenzia Vista) Roma, 10 dicembre 2019 Mes, scontro tra Borghi (Lega) e Sensi (Pd): "Se vuole interrogare Caracciolo lo faccia al Bar" Scontro durante l’audizione di Lucio Barra Caracciolo (giurista ed ex sottosegretario agli Affari europei nel Governo Conte 1) in commissione Bilancio a Montecitorio. Il deputato dem Filippo Sensi chiede a Barra Caracciolo di rispondere in merito a delle ...

 
Filippine, Bono Vox contro Duterte a difesa dei diritti umani

Filippine, Bono Vox contro Duterte a difesa dei diritti umani

Roma, 10 dic. (askanews) - Non ci possono essere compromessi quando si tratta di diritti umani. Questo il messaggio lanciato dal frontman degli U2 Bono Vox in occasione del primo concerto del rocker a Manila nelle Filippine. Un messaggio diretto al presidente Rodrigo Duterte che da quando è salito al potere nel 2016 ha messo in atto una guerra alla droga che ha portato all'uccisione di migliaia ...

 
Evasione, Boccia (Confindustria): "Confisca preventiva mette ansia al mondo dell'economia"

Evasione, Boccia (Confindustria): "Confisca preventiva mette ansia al mondo dell'economia"

(Agenzia Vista) Roma, 10 dicembre 2019 Evasione, Boccia (Confindustria): "Confisca preventiva mette ansia al mondo dell'economia" "Confisca preventiva mette ansia al mondo dell'economia". Così il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, intervenuto dal palco della seconda giornata del Rome Investment Forum 2019 presso le Scuderie di Palazzo Altieri. /courtesy Youtube www.FASI.biz Fonte: ...

 
Roma, lavoratori ex-Ilva in piazza: "No esuberi, andremo avanti"

Roma, lavoratori ex-Ilva in piazza: "No esuberi, andremo avanti"

Roma, 10 dic. (askanews) - Migliaia di lavoratori sono scesi in piazza a Roma, a Santissimi Apostoli, per protestare contro gli esuberi annunciati da ArcerlorMittal. Fra loro almeno mille sono arrivati dall'ex Ilva di Taranto, ma anche da Genova e Racconigi. Il ritrovo della manifestazione organizzata da Cgil, Cisl e Uil. Chiedono esuberi zero, rigettano il nuovo piano industriale proposto da ...

 
Luci in 3D e concerto con 600 bambini in Piazza del Campo

IL CASO

Luci in 3D e concerto con 600 bambini in Piazza del Campo

Sabato 14 dicembre 2019, alle ore 18, la luce sarà protagonista di effetti 3D sul Palazzo Comunale in Piazza del Campo. Il tema, come accaduto già in Piazza Matteotti, sarà ...

10.12.2019

"Franci", Festival finale di stagione con il concerto ai Rozzi

APPUNTAMENTO

"Franci", Festival finale di stagione con il concerto ai Rozzi

La stagione 2019 "Franci Festival four seasons" si chiude venerdì 13 dicembre sul palco dei Rozzi con l’ultimo concerto della rassegna di musica da camera del Conservatorio ...

10.12.2019

Belen Rodriguez si confessa: "So baciare benissmo. Il bacio è il mio punto forte e ci tengo" Il video

L'intervista

Video Belen si confessa: "So baciare benissmo. Il bacio è il mio punto forte"

"So baciare benissimo. Il mio punto forte è il bacio. E ci tengo tanto". Parola di Belen Rodriguez che si confessa in una Witty Skills su wittytv, la web tv che raccoglie ...

10.12.2019