Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Strage in autostrada: morti fratellini e nonni, per il conducente c'è l'arresto. E' il padre dei bimbi

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Due fratellini e i nonni sono le vittime del terribile incidente stradale avvenuto alle 14 del 5 giugno a Badia al Pino, lungo l'Autostrada del Sole, dopo il casello di Arezzo. Originari della Romania, viaggiavano su un monovolume da 7 posti dove invece erano in 8. Il conducente, illeso, padre dei bambini e figlio degli adulti deceduti, è accusato di omicidio stradale plurimo. C'è l'arresto, inevitabile, pur in un momento di atroce dolore. Secondo la ricostruzione della Polizia Stradale di Battifolle, il mezzo è andato a urtare un camion in sosta nella piazzola di emergenza sulla sua destra. L'impatto è stato devastante, con il veicolo che si è sventrato ed è stato catapultato avanti per diversi metri. Gli occupanti del monovolume sono stati sbalzati tutti fuori. Una strage. Una scena straziante per i soccorritori. Purtroppo per quattro non c'era nulla da fare, tra cui un bambino di pochi mesi e una bambina di 8. Senza vita i nonni. Altri tre feriti, di cui uno gravissimo. Un'altra macchina che seguiva il monovolume se lo è trovato davanti senza poterlo schivare. Feriti gli occupanti, sembra non in gravi condizioni. Tra le persone coinvolte altri due minori trasportati al Meyer. Una scena mai vista per i soccorritori, i vigili del fuoco, i poliziotti. Sul posto anche il sostituto procuratore Roberto Rossi.