Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siena, l'Amiata calcio e il Livorno rafforzano il gemellaggio nato nel 1931

  • a
  • a
  • a

Un abbraccio affettuoso domenica mattina, 20 novembre 2022,  allo stadio comunale Campolmi di Abbadia San Salvatore tra il Livorno calcio, ospite di una locale struttura alberghiera in occasione della partita pomeridiana con la Pianese, e l’Ac Amiata, in memoria di quel lontano 1931, quando la società tirrenica, in ritiro sportivo a Abbadia San Salvatore, donò le maglie color amaranto al gruppo che si era appena costituito, assumendo la denominazione di Amiata.  A rinnovare l’antica amicizia si sono dati appuntamento sul campo il dg Igor Protti, mitica figura del Livorno, e il presidente dell’Amiata Claudio Zilianti, insieme ai dirigenti e alle istituzioni, rappresentate dall’assessore comunale allo Sport Niccolò Volpini.

 

 

Una emozionante cerimonia, carica di ricordi, per riallacciare dopo molto tempo gli antichi legami, grazie all’intuizione del supertifoso amiatino Alessandro Valdarnini, regista dell’evento. “Nell’estate del 1931 - scrivono le cronache - ad Abbadia San Salvatore c’è in ritiro la squadra di calcio del Livorno, che si prepara al campionato di serie B con l’obiettivo di un immediato ritorno in serie A, dopo la scottante retrocessione della stagione precedente”. E “proprio in quell’anno ad Abbadia si sta formando una rappresentativa di calcio locale che sarebbe andata a giocare nei paesi limitrofi”. È la nascita dell’Ac Amiata, di cui il Livorno con il dono delle maglie determinò i colori sociali, appunto amaranto.

 

 

L’incontro di domenica non solo ha riallacciato il fil rouge che aveva unito le due società oltre 90 anni fa, ma ha ribadito la volontà di rinnovare quel gemellaggio nato nel 1931. “Dopo aver visitato le nostre strutture sportive, abbiamo ricevuto i dirigenti del Livorno in comune - dichiara Volpini -. Insieme abbiamo parlato, senza nessun obbligo da parte loro, di come sarebbe stato piacevole poter tornare a Abbadia per svolgere un ritiro. Ci hanno invitato a assistere a una partita del Livorno e si sono detti disponibili a organizzare una amichevole con l’Amiata”.