Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Robur Siena, il primato in classifica fa sognare la città e i tifosi: la squadra di Pagliuca vince e diverte

Vincenzo Battaglia
  • a
  • a
  • a

Non ci sono più aggettivi per descrivere l’inizio di stagione della Robur Siena. Al Mannucci  di Pontedera i bianconeri hanno centrato la quarta vittoria in sei partite che li ha portati in vetta alla classifica insieme al Gubbio. Nella giornata di ieri, proprio gli eugubini hanno sconfitto la Carrarese 2-0 in trasferta, mentre la Reggiana ha subito un clamoroso 5-0 contro il Fiorenzuola, due risultati che hanno confermato il primo posto della Robur. L’eroe di Pontedera è stato sicuramente Disanto, autore non solo di una doppietta, ma soprattutto di una prestazione monumentale. Dire però che i tre punti sono arrivati solo per merito del numero sette sarebbe ingiusto e impreciso. La vittoria contro i pisani ha infatti messo in luce tutti i pregi di un gruppo unito e solido che sta stupendo tutta la Serie C. 

 

 

Innanzitutto, va sottolineato l’approccio alla partita dei bianconeri. Pronti, via e dopo otto minuti Belloni si presenta a tu per tu con il portiere granata Siano che lo stende e provoca il calcio di rigore trasformato poi da Disanto. Difficile chiedere un inizio di partita migliore. Il Siena però ha dimostrato grande maturità per tutto il primo tempo. Invece di gestire il vantaggio, la squadra di Pagliuca e Lelli ha continuato ha spingere alla ricerca del raddoppio, sfiorandolo anche in due occasioni capitate sui piedi di De Paoli. Il Pontedera di fatto non si è reso mai pericoloso e anzi ha commesso molti errori in fase di impostazione a causa del pressing asfissiante della Robur. L’avvio del secondo tempo è la fotografia della gara: il Siena pressa e la difesa granata sbaglia un retropassaggio su cui si avventa Disanto che salta Siano e da posizione defilata lo trafigge per la seconda volta. A questo punto i pisani reagiscono e sprecano anche un paio di chances per accorciare le distanze, ma l’espulsione di Espeche alla mezz’ora fa calare il sipario sulla contesa.

 

 

 

 

          I bianconeri restano ancora senza sconfitte in campionato, ma la statistica che colpisce di più è quella dell’imbattibilità di Lanni, arrivata ormai a quattrocentottanta minuti. Pressing, difesa compatta, determinazione, fame, bel gioco: le caratteristiche del Siena 2022/2023 sono queste e promettono di far divertire i tifosi bianconeri per tutto l’anno. Del resto, l’immagine più bella della gara di Pontedera è Disanto che dopo il primo gol si fa tutto il campo per andare ad esultare sotto i duecento tifosi giunti fin al Mannucci. Segno che il feeling tra la squadra e i supporter bianconeri è alle stelle.