Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Nuoto, Europei. Doppietta Italia nei 100 rana femminili: oro per Benedetta Pilato, argento per la senese Lisa Angiolini

Gabriele Burini
  • a
  • a
  • a

Una doppietta insperata, ma che ripete quanto hanno fatto ieri Nicolò Martinenghi e Federico Poggio: l'Italia del nuoto agli Europei di Roma sorride anche oggi, sabato 13 agosto, e nei 100 rana femminile si prende oro e argento con Benedetta Pilato e Lisa Angiolini. Un pomeriggio da incorniciare per tutto il movimento azzurro, visto che nessuno aveva mai centrato un oro continentale al femminile. Alla medaglia più preziosa si aggiunge poi l'argento, che nessuno si sarebbe mai aspettato prima di ieri. Ma già le batterie avevano lanciato un segnale che i più attenti avevano colto: la rana italiana è la più forte al mondo in questo momento.

 

 

Torniamo alla cronaca. Pilato e Angiolini fanno la gara dal primo 50, passando prima e terza. Poi, nella seconda vasca, la campionessa del mondo fa quello che le riesce meglio da anni - nonostante sia 2005 - cioè vincere, mentre la classe 1995 di Poggibonsi ha chiuso al secondo posto, una gara da manuale per lei che ha trascorso praticamente tutta la sua carriera sulla distanza doppia, i 200 rana, ma che adesso si trova nell'élite europeo nei 100. Pilato ha chiuso in 1’05''97 e ha preceduto la 27enne che nuota per la Virtus Buonconvento, che ha chiuso in 1’06''34 e la lituana Ruta Meilutyte.

 

 

"Io l'ho detto che se prima gareggiano i maschi poi noi facciamo lo stesso risultato - ha detto Benny ai microfoni di Rai Sport - Sono contenta per Lisa, non credo se l'aspettasse". E proprio Lisa ha confermato che la gara odierna è stata "una rivincita su tante cose. Saluto i miei nonni che sono a casa, li amo da morire".