Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Mario Cipollini contro Davide Cassani: “Un burattino del sistema, sei una pecora”

  • a
  • a
  • a

Mario Cipollini contro tutto e tutti. L'ex ciclista, 53 anni, velocista da 189 vittorie in carriera tra cui Mondiale 2002, Milano-Sanremo 2002, Gand Wewelgem 1992, 1993 e 2002, 42 tappe al Giro, 12 al Tour  e 3 alla Vuelta, negli ulltimi giorni si diletta in seguitissimi video su Instagram. Cipollini, toscanissimo di Lucca, attacca il ct della Nazionale Davide Cassani reo di averlo accusato di essere il "cancro del ciclismo" nel 2013 dopo l'inchiesta del 2013 della Gazzetta dello Sport per presunto uso di doping.

Cipollini ha giurato di non essere mai risultato positivo e ha chiesto a Cassani di giurare a sua volta di non essere mai stato trovato positivo, poi ha tacciato il ct di essere: “un burattino nelle mani del sistema” , di essere "una pecora". Quindi attacca Cassani per i rapporti  con Enervit, Suzuki e per il tentativo di portare Il Tour in In Italia investendo una cifra superiore ai 7 milioni per la Grande Départ dall'Emilia Romagna. Un attacco frontale al ct e alla presidente della Federazione.

Un attacco ormai quotidiano e negli ultimi video Cipollini ha raccontato delle telefonate fatte da Cassani per evitare critiche sulla gestione tecnica dei vari mondiali.