Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Chiacig: "Siena è casa mia e difendere ancora i colori della Mens Sana è un grande orgoglio in ogni categoria"

Esplora:
default_image

Marco Decandia
  • a
  • a
  • a

Roberto Chiacig, capitano della Mens Sana che cominciava a vincere in Italia e in Europa, ha detto sì per la terza volta a una chiamata di viale Sclavo. Anche si tratta di Promozione, e la condizione non è ottimale, lo ha fatto con slancio e orgoglio. “Mi sento fortunato - spiega Ghiaccio - di poter correre dietro una palla a 45 anni. Riuscire a farlo a Siena, a casa mia, è una bella cosa e mi emoziona. Sono qui da 20 anni, vestire la maglia della Mens Sana fa piacere in A come in una serie più bassa. Ci sono tanti ricordi e sensazioni particolari, una forte componente emotiva nel far parte di una squadra che nel tempo è cambiata, ma che per certi versi è rimasta sempre la stessa, come spirito e voglia di indossare questi colori. L'affetto nei miei confronti è sempre tanto, qualcuno mi ha manifestato felicità per questo tesseramento. Cosa potrò dare alla causa? Intanto da qualche settimana mi alleno con il gruppo per riprendere mobilità e condizione fisica. Diciamo che adesso sarò al cinquanta per cento, forse qualcosa meno. Se però ci fosse la possibilità di giocare e di dare una mano, vedremo. Non sono qui per rompere gli equilibri che si sono creati in un gruppo che sta lavorando bene e si impegna sia in partita che in allenamento. Se posso dare qualsiasi tipo di aiuto lo farò”.