Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Chiacig non può dire di no alla Mens Sana Siena: l'ex capitano torna in viale Sclavo per la terza volta

Marco Decandia
  • a
  • a
  • a

La storia d'amore tra la Mens Sana e Roberto Chiacig sembra non finire mai.  Il pivot friulano, che ha scritto il suo nome nella storia in maniera indelebile per essere stato il capitano in occasione della conquista della Coppa Saporta nel 2002, del primo scudetto (2004), della prima Supercoppa (sempre 2004) e del ritorno in A2 del 2015, ha accettato la terza chiamata della sua carriera da viale Sclavo e vivrà anche l'avventura della Promozione dopo aver toccato i vertici in Italia e in Europa con quella canotta. Del resto, il popolare "Ghiaccio" aveva detto l'anno scorso fa ai microfoni di Antenna radio esse di essere pronto a far parte di un nuovo progetto di rilancio, se fosse stato interpellato e coinvolto. Alla prima occasione, ha mantenuto la parola. Da un mese stava già lavorando con il gruppo, per ritrovare la migliore condizione fisica dopo un lungo stop. Quando sarà in forma, potrà essere schierato nelle partite. Ricordiamo che Chiacig, a Siena, ha difeso anche i colori del Costone in B e con i gialloverdi ha anche sostenuto una serie di allenamenti quando in panchina c'era proprio coach Binella.