Ecco le ragioni del sì

Referendum costituzionale

Ecco le ragioni del sì

28.11.2016 - 16:39

0

Referendum Costituzionale 2016, ecco le le Ragioni del sì.

Per superare il bicameralismo paritario L’Italia cesserà di essere l’unico paese europeo in cui il Parlamento è composto da due camere eguali, con gli stessi poteri e praticamente la stessa composizione. Il superamento del cosiddetto “bicameralismo paritario” servirà per ridurre il costo degli apparati politici e per rendere l’attività del Parlamento più rapida ed efficace. La Camera dei Deputati darà e toglierà la fiducia al governo, il Senato rappresenterà prevalentemente le istanze e i bisogni di comuni e regioni.

Per avere leggi in tempi più rapidi Troppo spesso i cittadini hanno atteso per anni riforme e risposte concrete, che sembravano non arrivare mai. Se vincerà il sì, finalmente le proposte di legge non dovranno più pendolare tra Camera e Senato, nella speranza che prima o poi si arrivi ad un testo condiviso fino alle virgole. Tranne che per alcune limitate materie, di norma la Camera approverà le leggi e il Senato avrà al massimo 40 giorni per discutere e proporre modifiche, su cui poi la Camera esprimerà la decisione finale. Più velocità non significa “più leggi”, ma risposte più tempestive da un Parlamento più credibile.

Per ridurre i costi della politica Verrà ridotto il numero dei parlamentari, perché i senatori elettivi passeranno da 315 a 95 (più 5 di nomina del Presidente della Repubblica) e non percepiranno indennità; il CNEL verrà abolito, e con esso i suoi 65 membri; i consiglieri regionali non potranno percepire un’indennità più alta di quella del sindaco del capoluogo di regione e i gruppi regionali non avranno più il finanziamento pubblico; le province saranno eliminate dalla Costituzione. La riduzione di costi e “poltrone” restituirà credibilità alle istituzioni.

Maggiore partecipazione dei cittadini  Con la riforma, la democrazia italiana diverrà autenticamente partecipativa: il Parlamento avrà l’obbligo di discutere e deliberare sui disegni di legge di iniziativa popolare proposti da 150mila elettori; saranno introdotti i referendum propositivi e d’indirizzo; si abbassa il quorum per la validità dei referendum abrogativi (se richiesti da ottocentomila elettori, non sarà più necessario il voto del 50 per cento degli aventi diritto, ma sarà sufficiente la metà più uno dei votanti alle precedenti elezioni politiche).

Per chiarire le competenze di Stato e Regioni La riforma chiarirà e semplificherà il rapporto tra Stato e Regioni: con l’eliminazione delle cosiddette “competenze concorrenti”, ogni livello di governo avrà le proprie funzioni legislative. Si eviterà finalmente la confusione e la conflittualità tra Stato e Regioni che ha ingolfato negli scorsi 15 anni il lavoro della Corte Costituzionale.
Materie come le grandi reti di trasporto e di navigazione, la produzione, il trasporto e la distribuzione nazionale dell’energia o la formazione professionale saranno di esclusiva competenza dello Stato. Alle Regioni, oltre alle competenze proprie (come l’organizzazione sanitaria, il turismo o lo sviluppo economico locale), potranno essere delegate altre competenze legislative. Sarà un modo per promuovere le Regioni più virtuose.

Per aumentare la rappresentanza degli Enti Locali in Parlamento e in Europa Il Senato diverrà finalmente il luogo della rappresentanza delle regioni e dei comuni, che potranno così intervenire direttamente nel procedimento legislativo attraverso i sindaci e i consiglieri che ne faranno parte. Il nuovo Senato dei sindaci e dei consiglieri sarà investito di una funzione molto importante: parteciperà alle decisioni dirette alla formazione e all’attuazione degli atti normativi e delle politiche dell’Unione europea e ne verificherà l’impatto sui territori. E’ un compito decisivo, che consentirà all’Italia di rispettare “i patti”, di non commettere infrazioni e di evitare multe salate.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Sibillini: neve sul Monte Vettore, la spettacolare montagna delle leggende. Il video

Video Sibillini: neve sul Monte Vettore, la spettacolare montagna delle leggende

La neve caduta di recente, i raggi del sole che sfiorano la roccia, il vento che spazza la montagna. Ecco il Monte Vettore in una mattinata limpida, dopo le perturbazioni dei giorni precedenti. Uno spettacolo. La montagna più alta dell'Appennino Umbro-Marchigiano si erge maestosa tra le due regioni e percorrere la strada che dall'Ascolano sale fino a Forca di Presta, per poi svalicare e tuffarsi ...

 
Inti Illimani suonano a Santiago, una marea di persone canta 'El pueblo unido jamás será vencido'

Inti Illimani suonano a Santiago, una marea di persone canta 'El pueblo unido jamás será vencido'

(Agenzia Vista) Santiago, 16 dicembre 2019 Inti Illimani suonano a Santiago, una marea di persone canta 'El pueblo unido jamás será vencido' Le immagini spettacolari degli Inti Illimani che suonano a Plaza dela Dignidad a Santiago del Cile stanno facendo il giro del web. Una marea di persone canta insieme a loro 'El pueblo unido jamás será vencido', la celebre canzone contro la repressione del ...

 
Esce dal carcere e ruba un'auto, le immagini dell'inseguimento a Ivrea

Esce dal carcere e ruba un'auto, le immagini dell'inseguimento a Ivrea

(Agenzia Vista) Ivrea, 16 dicembre 2019 Esce dal carcere e ruba un'auto, le immagini dell'inseguimento a Ivrea Un giovane di 28 anni, pregiudicato e senza lavoro, appena uscito dal carcere decide di rubare un'auto parcheggiata nella stazione di servizio di Ivrea. Intercettato pochi minuti dopo dai carabinieri dulla provinciale 565, l'uomo su una Twingo rossa si lancia in una fuga per diversi ...

 
La polizia sequestra 170kg di fuochi d'artificio illegali a Potenza

La polizia sequestra 170kg di fuochi d'artificio illegali a Potenza

(Agenzia Vista) Potenza, 16 dicembre 2019 La polizia sequestra 170kg di fuochi d'artificio illegali a Potenza La Polizia di Stato di Potenza, nell´ambito dei controlli effettuati per accertare la presenza di prodotti esplodenti illegali o tenuti senza le prescritte cautele previste dalla legge allo scopo di prevenire l´uso sconsiderato in prossimità delle prossime feste di fine anno, ha ...

 
Aurora Ramazzotti, bacio di passione sulle note di papà Eros al concerto - video

Social

Video Aurora Ramazzotti, bacio di passione sulle note di papà Eros

Un bacio passionale, travolgente su una canzone, un successo senza tempo, di Eros Ramazzotti. Il bacio è immortalato in un video che gira su Instagram, postato proprio da lei,...

16.12.2019

Tu si que vales, Maria De Filippi "regala" a Sabrina Ferilli il sexy ballerino a torso nudo. Il video

Televisione

Video Messaggio vocale di Sabrina Ferilli a Maria De Filippi che le regala un sexy ballerino a torso nudo

Maria De Filippi regala a Sabrina Ferilli un sexy ballerino a torso nudo e l'attrice non solo gradisce, ma si gode un bel balletto con il giovane artista, con tanto di baci e ...

15.12.2019

Il talento della vincitrice di Tu si que vales: Enrica Musto canta Tu che m'hai preso il cuor. Il video

Musica

Video Il talento della vincitrice di Tu si que vales: Enrica Musto canta Tu che m'hai preso il cuor

Il video è stato pubblicato su youtube il 26 agosto 2018. Poco più di un minuto e mezzo in cui Enrica Musto, fresca vincitrice di Tu si que vales (show Mediaset in onda su ...

15.12.2019