Fedeli (Pd): "I valori del Senese sono quelli di centrosinistra"

Valeria Fedeli (Pd)

candidata al Senato

Fedeli (Pd): "I valori del Senese sono quelli di centrosinistra"

01.03.2018 - 10:30

0

Gennaro Groppa

SIENA - Valeria Fedeli ha una lunga storia da sindacalista. Negli anni Novanta è stata nella direzione nazionale della Cgil. Il suo ingresso in politica è datato 2012; l’anno seguente fu tra le fondatrici dell’associazione “Se non ora, quando?” e alle politiche di febbraio venne eletta senatrice. E’ stata vicepresidente del Senato della Repubblica e con il governo Gentiloni ha assunto l’incarico di ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca. Alle prossime politiche è candidata al Senato nel collegio uninominale Toscana 6, quello che comprende i territori comunali di Poggibonsi, Colle Val d’Elsa, San Gimignano, Casole d’Elsa e Radicondoli.

Ministro Fedeli, perché un elettore o una elettrice dovrebbe scegliere il Partito Democratico all’appuntamento con le urne il prossimo 4 marzo?

“Il Partito Democratico è la scelta per le cittadine e i cittadini che vogliono per il nostro Paese un futuro di rispetto, di diritti, di lotta alle diseguaglianze, di attenzione ai più deboli, di lavoro e pari opportunità, di educazione, di qualità e di crescita sostenibile. E’ la strada che abbiamo percorso in questi anni con azioni concrete sia sul piano dei diritti, e penso al diritto alla maternità per tutte le lavoratrici e le ricercatrici o ancora alle unioni civili, che della crescita e del lavoro. Abbiamo inoltre investito come mai prima sul sapere, in termini di diritto allo studio con la no tax area per le tasse universitarie, di qualità dei processi formativi e di attenzione ai docenti con il contratto rinnovato dopo dieci anni, di infrastrutture con 9,5 miliardi per l’edilizia scolastica. Per chi vuole continuare a cambiare l’Italia con una proposta di governo seria, credibile, mirata a migliorare ancora la vita di tutte e tutti, il Pd è l’unica scelta possibile”.

Crede che il “caso rimborsi” possa avere un riflesso importante in quello che sarà il risultato del Movimento 5 Stelle alle elezioni politiche?

“Le elettrici e gli elettori voteranno in modo attento e ponderato, guardando ai programmi, ai valori e alla credibilità di chi li rappresenterà in Parlamento. Il 4 marzo si vota per un’idea di Paese, un’idea che trova espressione in azioni e in misure concrete, in politiche precise. In questo senso, certamente, è paradossale che un Movimento che ha fatto dell’onestà e della trasparenza il suo vessillo almeno a parole venga poi smentito nei fatti”.

Quanto peserà a suo avviso la “questione migranti” nell’esito del voto e delle scelte degli italiani?

“Quando parliamo di questione migranti sono due gli aspetti da tenere in considerazione. Il primo è che si tratta di un fenomeno che va governato, e sono d’accordo con il ministro Minniti quando dice che governare i flussi è indispensabile per favorire un’integrazione efficace e il rispetto dei diritti sia dei migranti che delle cittadine e dei cittadini italiani. L’aspetto dei diritti è il secondo che mi preme sottolineare, soprattutto quando ci sono in ballo le vite di persone che fuggono da situazioni di conflitto e che hanno diritto all’accoglienza. L’Italia in questi anni ha fatto importanti passi in avanti, affrontando la questione in maniera concreta e ponendola al centro delle responsabilità condivise dell’Unione europea. Su questo cammino dobbiamo proseguire. Rispondendo anche alle paure, ma senza cedere ai populismi e senza dimenticare mai che la nostra Costituzione ci impegna nell’uguaglianza e contro ogni discriminazione e ogni forma di razzismo”.

Quanto perde a livello di voti, di dibattito interno e di contenuto politico il Pd dopo la nascita della lista Liberi e Uguali?

“Per formazione, per storia, per esperienza personale sono convinta che le battaglie politiche si vincono quando si è uniti, quando non si cede alle divisioni e alle rivendicazioni personalistiche. La sinistra, se vuole effettivamente agire per migliorare le condizioni di vita, non può non avere una vocazione di governo. Il Pd è un partito largo, plurale, maggioritario, che tiene insieme posizioni e anime diverse ma orientate tutte verso un unico obiettivo: agire per il bene del Paese. Oggi il Pd è l’unica opportunità che abbiamo per non lasciare l’Italia nelle mani delle destre, dei populisti e degli incompetenti”.

Nel territorio senese le ultime elezioni hanno sempre premiato il Pd e il centrosinistra, sarà così anche stavolta?

“Questo è un territorio che conosco, che ho frequentato a lungo, in cui sono stata e in cui tornerò per la campagna elettorale, che sarei onorata di rappresentare in Senato. Un territorio con una storia e una tradizione politica forte, di sinistra, democratica e progressista, antifascista. Valori che credo condizioneranno anche le scelte del 4 marzo. Valori che combaciano con quelli del Partito Democratico”.

Un decennio vissuto tra le difficoltà della Banca Monte dei Paschi, con una Fondazione quasi azzerata, e con crisi aziendali in Valdelsa e in varie aree della provincia senese: come vede e immagina il futuro di questo territorio? Il Pd deve sentirsi responsabile di ciò che è avvenuto alla Banca Mps?

“Il Senese e tutto il territorio toscano si contraddistinguono per forza, resilienza, capacità di reagire con determinazione. La Banca Monte dei Paschi di Siena è un esempio: sta attuando in questo momento un piano di ristrutturazione in accordo con le autorità europee, grazie a un importante contributo statale. Ma, come ha ricordato qualche giorno fa il ministro Padoan, l’obiettivo dello Stato è far sì che Mps ricominci ad andare avanti da sola. Se il Pd è responsabile di qualcosa lo è della volontà di trovare soluzioni condivise per il bene delle cittadine e dei cittadini”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Megan Rapinone eletta "persona dell'anno" da Sport Illustrated

Megan Rapinone eletta "persona dell'anno" da Sport Illustrated

New York, 10 dic. (askanews) - La calciatrice statunitense Megan Rapinoe è stata nominata "persona dell'anno" da Sport Illustrated. La vincitrice della coppa del mondo è diventata una star non solo per le sue doti atletiche ma anche per le sue battaglie nel nome dell'inclusione e della parità di genere. Sul red carpet della cerimonia a New York parata di star: insieme a Rapinoe, anche Shaquille ...

 
Nuova Zelanda: 50% di possibilità che ci sia un'altra eruzione

Nuova Zelanda: 50% di possibilità che ci sia un'altra eruzione

Milano, 10 dic. (askanews) - Nelle prossime 24 ore potrebbe verificarsi una nuova eruzione del vulcano dell'isola White island in Nuova Zelanda, dopo la prima in cui sono rimaste uccise 13 persone. Lo ha spiegato Sarah-Stuart Black, direttore della protezione civile neozelandese. "Le telecamere web mostrano gas e vapore che escono dall'area attiva. Mentre abbiamo assistito a un costante declino ...

 
Natale in musica: le 10 canzoni più belle di sempre, ascolta le hit
Feste

Natale in musica: le 10 canzoni più belle di sempre, ascolta le hit

Natale è una atmosfera. Che si riconduce alla musica. Quanti di voi ricollegano le feste a un pezzo musicale del passato. Ce ne sono tantissimi e la scelta della canzone è davvero difficile. Per approfondire leggi anche: Musica, arriva il disco di Natale Così in questo video, partendo dalle classifiche di Spotify, dai grandi classici del passato alle versioni più recenti, abbiamo selezionato le ...

 
Scomparso dai radar aereo militare cileno con 38 persone a bordo

Scomparso dai radar aereo militare cileno con 38 persone a bordo

Roma, 10 dic. (askanews) - Un aereo militare cileno con 38 persone a bordo è scomparso dai radar dopo essere decollato dal Sud del Paese per una base in Antartide. L'aereo, un C-130 Hercules, è partito alle 16,55 e ha perso i contatti radio alle 18,13. La conferma è arrivata dall'Aeronautica cilena che ha spiegato che 17 a bordo erano membri dell'equipaggio e gli altri 21 passeggeri. In un tweet ...

 
Festival di Sanremo: voci sul ritorno all'Ariston di Francesco Gabbani. Arriva un nuovo super tormentone?

MUSICA

Video Festival di Sanremo: voci sul ritorno all'Ariston di Francesco Gabbani

Al Bano e Romina Power tornano insieme al Festival di Sanremo? Possibile, come sostengono ormai da tempo le indiscrezioni sulla sfida canora nazionale, che è anche programma ...

10.12.2019

Totti vuole il quarto figlio, ma Ilary porta in famiglia Donna Paola

La curiosità

Totti vuole il quarto figlio, ma Ilary porta in famiglia Donna Paola

Mentre Francesco Totti spera di convincere Ilary Blasi a mettere in cantiere il quarto figlio, lei porta in casa Donna Paola e la presenta senza veli su Instagram. Anzi, più ...

10.12.2019

La casa di carta, quarta serie su Netflix dal 3 aprile. Nairobi vive o muore? Fioccano le indiscrezioni Video

televisione

Video La casa di carta, quarta serie dal 3 aprile. Nairobi vive o muore?

"Fu allora che iniziò la guerra". Finiva con questo annuncio la terza serie de "La casa di carta", la seguitissima fiction Netflix che racconta la storia (di fantasia) della ...

09.12.2019