Clima, con moria api a rischio il 70% della produzione agricola mondiale

sostenibilita

Clima, con moria api a rischio il 70% della produzione agricola mondiale

Persi già 10 mln di alveari, con effetti sulla tavola

04.12.2019 - 12:47

0

Roma, 4 dic. (Adnkronos) - Negli ultimi cinque anni sono scomparsi 10 milioni di alveari nel mondo, quasi 2 milioni l’anno, oltre 200.000 solo in Italia. I cambiamenti climatici, con l’aumento delle temperature e la diffusione di nuovi parassiti, stanno mettendo a rischio salute e sopravvivenza delle api, con effetti drammatici sulla sicurezza alimentare globale. Perché dal loro ruolo essenziale di impollinatori dipende il 70% della produzione agricola mondiale, quindi del cibo che portiamo a tavola. E' l’allarme lanciato dall’Assemblea nazionale de 'La Spesa in Campagna', l’associazione per la vendita diretta di Cia-Agricoltori Italiani, dal titolo "Api, agricoltura e cambiamenti climatici. Come cambia la spesa delle famiglie italiane".

Una delle conseguenze peggiori del riscaldamento globale è proprio la diminuzione drastica del numero di api. "Se non si interviene subito e in maniera integrata, presto le varietà di miele, così come ortaggi e frutta, saranno sempre più scarsi, o non disponibili, in primis nei mercati contadini dove gli agricoltori portano ogni giorno tipicità e biodiversità -ha spiegato il presidente nazionale de 'La Spesa in Campagna', Matteo Antonelli-. Bisognerà comprare a prezzi più alti per avere prodotti di qualità e stare sempre più attenti alla provenienza".

Ecco perché, ancora di più oggi, all’apicoltura deve essere riconosciuta la funzione fondamentale di base del sistema agricolo, considerato che dal servizio di impollinazione di questi insetti provengono 90 delle 115 principali coltivazioni mondiali. Non solo miele, insomma: dal lavoro delle api dipendono prodotti come mele, pere, ciliegie, albicocche, meloni, pomodori, zucchine, carote, cipolle, ma anche foraggi per gli allevamenti.

Un ruolo insostituibile, insomma, ma minacciato dai cambiamenti climatici. Per tutti questi motivi, solo nel 2019 la produzione nazionale di miele di acacia e agrumi ha fatto registrare una contrazione del 41%, con una perdita in termini economici di circa 73 milioni di euro. E questo nonostante gli oltre 50.000 apicoltori italiani che curano 1,1 milione di alveari sparsi nelle campagne italiane hanno concentrato i loro sforzi per salvare le api, attraverso la nutrizione artificiale con sciroppo di zucchero e canditi proteici.

"E' fondamentale promuovere misure che favoriscano e tutelino lo sviluppo dell’apicoltura - ha detto il presidente nazionale di Cia, Dino Scanavino -. Alle istituzioni chiediamo di intervenire sul sistema fiscale, prevedendo un’aliquota Iva agricola anche per servizi di impollinazione, pappa reale e polline; di introdurre adeguate misure di sostegno assicurativo contro le calamità naturali; di valorizzare l’apicoltura attraverso incentivi per i produttori agricoli da inquadrare nell’ambito dei Psr".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Firenze, crollo di un muro a Montelupo Fiorentino: il video del cedimento. Travolte alcune auto
Il fatto

Firenze, crollo di un muro a Montelupo Fiorentino: il video del cedimento

Ecco il video del crollo: le prime immagini del cedimento del muro a Montelupo Fiorentino. Immagini riprese dai vigili del fuoco arrivati sul posto dopo il crollo. I vigili del fuoco del comando di Firenze, distaccamento di Empoli e Firenze Ovest sono intervenuti poco prima delle 24 del 10 dicembre a Montelupo Fiorentino, in via Marconi, per il crollo  di un muro di contenimento. Nel crollo sono ...

 
Sergio Leone, padre del western all'italiana. Chi era il regista e i suoi film entrati nella storia del cinema
CINEMA

Video Sergio Leone, padre del western all'italiana. Chi era e i suoi film capolavoro

"C'era una volta Sergio Leone". Della mostra ospitata all'Ara Pacis di Roma, Carlo Verdone ha parlato nel salotto di Porta a Porta del padrone di casa Bruno Vespa insieme a Raffaella, figlia del grande regista. Il 2019, infatti, è un anno in cui ricorrono due anniversari di quello che fu l'inventore del western all'italiana: novant'anni dalla nascita (3 gennaio 1929) e trenta dalla scomparsa (30 ...

 
Sanità Sileri (Vice Ministro Salute): "SSN funziona ma va parificato da nord a sud"

Sanità Sileri (Vice Ministro Salute): "SSN funziona ma va parificato da nord a sud"

(Agenzia Vista) Roma, 10 dicembre 2019 Sanità Sileri (Vice Ministro Salute): "SSN funziona ma va parificato da nord a sud" "SSN funziona ma va parificato da nord a sud". Così il Vice Ministro della Salute Pierpaolo Sileri, intervenuto a margine del convegno annuale di PreSe 'Dalla parte dei fragili - Il ruolo del paziente tra Assistenza, Innovazione Terapeutica e Welfare', tenutosi presso Palazzo ...

 
Sergio Leone, padre del western all'italiana. Chi era il regista e i suoi film entrati nella storia del cinema

CINEMA

Video Sergio Leone, padre del western all'italiana. Chi era e i suoi film capolavoro

"C'era una volta Sergio Leone". Della mostra ospitata all'Ara Pacis di Roma, Carlo Verdone ha parlato nel salotto di Porta a Porta del padrone di casa Bruno Vespa insieme a ...

11.12.2019

Samanta Togni si sposa: tutti gli ex fidanzati e chi è la bella ballerina

Verso il matrimonio

Samanta Togni si sposa: tutti gli ex fidanzati e chi è la bella ballerina

Samanta Togni si sposa con Mario Russo (LEGGI qui). La ballerina umbra è una delle big di Ballando con le Stelle dal 2005, maestra adorata alla quale sono stati attribuiti, ...

10.12.2019

Gravissimo lutto per il cantante Al Bano

L'addio

Gravissimo lutto per il cantante Al Bano

Un grave lutto ha colpito il cantante Al Bano Carrisi. E' morta a Cellino San Marco, la mamma Jolanda. La madre di Al Bano aveva 96 anni. A dare la notizia è stato stato il ...

10.12.2019