Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Palio di Siena: vince il Drago. La lunga notte di festa

Giuseppe Silvestri
  • a
  • a
  • a

Martedì 3 luglio 2018 Ore 11.40 E' stata una lunghissima notte quella vissuta dai contradaioli del Drago. Dopo la straordinaria vittoria conquistata da Brio il popolo di Camporegio ha potuto far esplodere tutta la propria gioia. Prima in nella chiesa di Provenzano e poi lungo le vie della città portando a spasso il drappellone realizzato da Emilio Giannelli.  LUNEDI' 2 LUGLIO 2018 Ore 20.41 Il Drago ha vinto il Palio di Siena dopo una corsa entusiasmante guidata dall'inizio alla fine. Andrea Mari su Rocco Nice ha preceduto. Al secondo posto l'Oca. Per Brio è il sesto trionfo nel Palio. E' stata una carriera intensissima, che il Drago ha vinto resistendo prima all'attacco della Giraffa, poi a quello dell'Oca. L'ultima vittoria della contrada del Drago risale al 2 luglio 2014. Complessivamente le vittorie della contrada sono 37. Ore 20.35: altra mossa non valida Seconda mossa non valida. Stavolta c'è qualche malumore per la decisione del mossiere Ore 20.30: tutti fuori Cavalli ancora una volta fuori dal canape. Si avvicina il tramonto Ore 20.13: mossa non valida Mossa non valida. Già quattro richiami per la Tartuca. I cavalli tornano al canape Ore 20.00: cavalli per la terza volta fuori Per la terza volta il mossiere ha chiamato i cavalli fuori dal canape. A rendere impossibile la mossa per ora è stata la Tartuca, posizionata davanti alla Chiocciola che è di rincorsa. Barbareschi in Piazza per togliere il sudore dai cavalli Ore 19,50: una mossa complicatissima Come prevedibile è una mossa complicatissima. La lotta tra Chiocciola e Tartuca finora ha reso praticamente impossibile la mossa. Inutili, finora, gli ammonimenti del mossiere Ore 19,38: ecco l'ordine di ingresso al canape L'ingresso dei cavalli al canape: Oca, Tartuca, Lupa, Nicchio, Istrice, Giraffa, Leocorno, Drago, Montone. Chiocciola di rincorsa Ore 19.33: cavalli in Piazza Dopo i capitani anche i cavalli entrano in Piazza del Campo. Un boato li accoglie Ore 19.15: tirato il canape Su il canape. Ormai manca davvero poco Ore 19.05: il drappellone in Piazza E' entrato il palio. Entusiasmo alle stelle in Piazza Del campo Ore 19: il sindaco sul palco Il sindaco Luigi De Mossi sale sul palco dei giudici. Si avvicina la mossa Ore 18.40: le condizioni del carabiniere caduto Se l'è cavata con un trauma toracico il militare caduto dal cavallo durante la tradizionale carica dei carabinieri. Il carabiniere ha anche un trauma alla spalla e in questo momento è sottoposto a una tac Ore 18.20: in piazza sfilano le contrade Continua la sfilata delle contrade in una Piazza gremita Ore 17.40: corteo storico in Piazza del Campo L'unico modo per entrare in Piazza del Campo è da via Duprè. Ore 17.20: carica dei carabinieri a cavallo: militare portato via in barella Applausi ed emozioni in Piazza del Campo con il tradizionale appuntamento con la carica dei carabinieri a cavallo. La carica prima dell'ingresso sul tufo del corteo storico. Prima della curva del Casato un carabiniere è stato disarcionato da cavallo che poi gli è piombato sopra. Il militare è stato portato via in barella.   Ore 17.15: dieci contrade sognano il drappellone di Emilio Giannelli Il Palio dedicato alla Madonna di Provenzano è stato realizzato da Emilio Giannelli. Un'opera che non ha tradito l'arte grafica del vignettista del Corriere della Sera. Oltre mille i volti raffigurati sulla seta: turisti, guardie ed un ladruncolo, tutti a bocca aperta, ritratti nel momento del bercio e dell'emozione. In basso a sinistra Emilio Giannelli ha ritratto anche se stesso accanto al profilo di sua nipote. Perchè il Palio è memoria e tradizione. Un passaggio ideale fra un nonno che racconta, disegnando la Festa e la Carriera, ed una nipote che guarda, freme e vive la Piazza. E poi le dieci contrade che corrono verso la gloria.  Il Cencio sarà consegnato alla contrada che vincerà il Palio di Provenzano  Ore 17: come entrare in Piazza del Campo. Tutte le regole L'ultimo ingresso alla Piazza sarà quello da via Dupré dove la chiusura è fissata per le 18.15. Per agevolare i turisti all'ingresso e fornire informazioni utili per la manifestazione ci saranno anche alcuni studenti dell'Università per stranieri, conoscenti delle lingue arabo, russo e cinese, oltre all'inglese e francese. Divieto di entrare nella pista prima del termine della corsa, di lanciare oggetti o, comunque, ostacolare il libero svolgimento della corsa, oltre a quello di introdurre all'interno della Piazza, seggiole e sgabelli, tavolini, panche, cassette, droni giocattolo, artifizi pirotecnici, spray al peperoncino, passeggini e carrozzine per il trasporto di neonati e bambini. Vietato portare al seguito bevande in bottiglie di vetro o in contenitori metallici, dato che è autorizzata soltanto la vendita di bibite contenute in involucri di plastica e cartone, nonché di introduzione, vendita e somministrazione di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione. Ore 16.30: sale l'attesa per il Palio A tre ore dall'uscita dei cavalli dal Cortile del Podestà sale la tensione in città per il Palio dedicato alla Madonna di Provenzano. Ecco le contrade e le accoppiate che si contenderanno il drappellone realizzato da Emilio Giannelli.  Nicchio: Tabacco-Luigi Bruschelli detto Trecciolino. Leocorno: Rocco Ro-Carlo Sanna detto Brigante. Drago: Rocco Nice-                Andrea Mari detto Brio. Valdimontone: Remistirio-Giuseppe Zedde detto Gingillo. Chiocciola: Renalzos-Elias Mannucci detto Turbine. Istrice: Trattu De Zamaglia-Alberto Ricceri detto Salasso. Tartuca: Rombo De Sedini-Andrea Chessa detto Nappa II. Oca: Porto Alabe-Giovanni Atzeni detto Tittia. Lupa: Sorighittu-Giosuè Carboni detto Carburo. Giraffa: Solu Tue Due-Jonatan Bartoletti detto Scompiglio.    Ore 15.40: terminata la benedizione di cavalli e fantini Nelle chiese di contrada si è ripetuto il rito della benedizione dei cavalli e dei fantini, uno dei momenti più suggestivi dei quattro giorni di Palio di Siena. Le comparse delle contrade si stanno ora recando in piazza Salimbeni per l'omaggio al Monte dei Paschi, poi muoveranno verso la prefettura, dove sarà composto il corteo che si dirigerà poi verso Piazza del Campo. Ore 12: il sindaco De Mossi: "Verso un Palio bellissimo e sofferto" Nella consueta conferenza stampa pre Palio, il neo sindaco Luigi De Mossi ha voluto ringraziare tutti coloro che lavorano alla macchina organizzativa della Festa. Relativamente alla Carriera ha definito il lotto dei cavalli "omogeneo e competitivo": "E' un Palio all'antica - ha detto - Tutti sperano, ma alla fine una sola vince e le altre si dannano". Sulla sicurezza il primo cittadino ha ricordato il limite delle 15 mila presenze in piazza, l'intensificazione dei controlli, la presenza dei 150 steward, l'intensificazione dei varchi e del numero dei cancelli. Un accenno anche sulle polemiche per la conferenza stampa di Matteo Salvini a Palazzo Pubblico: "E' solo un saluto e sta alla sensibilità dei giornalisti capire. E la presenza dei big della politica è importante, perché Siena deve avere contatti importanti. Valentini non l'avrebbe permesso? La campagna elettorale è ormai finita". L'ex sindaco Valentini, infatti, ha fortemente criticato la scelta di far incontrare il ministro ai giornalisti a Palazzo Pubblico nel giorno del Palio. Ore 11.30: massima sicurezza. Città blindata Massima allerta sicurezza in Piazza. Cresce l'impegno nelle ultime dell'Arma in occasione del Palio di Siena. È stata messa in campo una centrale operativa mobile, montata su un grosso furgone dotato di gruppo elettrogeno per l'alimentazione autonoma. Si tratta di una strumentazione che fornisce prestazioni equiparabili a quelle rese dalle grandi centrali allocate presso i comandi provinciali o le compagnie dei carabinieri, col vantaggio di poter essere collocata in posizioni strategiche per le telecomunicazioni in momenti di crisi. È in grado quindi di poter raggiungere aree normalmente non coperte dalle trasmissioni radio e di costituire un posto comando avanzato per la gestione di situazioni difficili, ove la prossimità dei centri decisionali alle zone da gestire risulti essere fondamentale. È altresì in grado di ricevere su dei grossi monitor le immagini riprese dall'alto dagli elicotteri dell'Arma per una migliore comprensione delle situazioni reali e per la raccolta della maggior quantità di informazioni possibile, così da avere un quadro sempre aggiornato della situazione e costituire un posto di comando avanzato. Ore 9.17: la provaccia vinta dall'Istrice L'ultima prova è stata vinta dall'Istrice. Ottima la partenza del Leocorno. I fantini non hanno forzato. Questo l'ordine al canape: Nicchio (Trecciolino-Tabacco), Leocorno (Brigante-Rocco Ro), Drago (Brio-Rocco Nice), Valdimontone (Gingillo-Remistirio), Chiocciola (Turbine-Renalzos), Istrice (Salasso-Trattu de Zamaglia), Tartuca (Nappa II-Rombo de Sedini), Oca (Tittia-Porto Alabe), Lupa (Carburo-Sorighittu). Di rincorsa la Giraffa (Scompiglio-Solu Tue Due). Ore 8.15: è il giorno della Festa. Cresce l'attesa E' arrivato il giorno del Palio. Per Siena e i suoi popoli è il giorno più bello e atteso dell'anno. La mattinata è iniziata con la rituale messa del fantino. Alle ore 9 è in programma la provaccia. Per fantini e barberi è l'ultima occasione di provare il tufo prima della corsa di questa sera. Cresce l'attesa nelle dieci contrade che saranno in Piazza. Ore 8: questa la prima pagina del Corriere oggi in edicola Dedicato al Palio un inserto speciale di 36 pagine.   DOMENICA 1 LUGLIO 2018 Ore 20.10: l'Oca vince la prova generale  La contrada dell'Oca ha vinto la prova generale del Palio di luglio. Questo l'ingresso ai canapi: Giraffa, Lupa, Oca, Tartuca, Istrice, Chiocciola, Valdimontone, Drago, Leocorno e Nicchio di rincorsa. E' Tittia a prendere la testa e provare Porto Alabe a San Martino e al Casato. Buoni spunti di Chiocciola, Tartuca e Istrice. Insomma, i fantini hanno voluto provare i loro barberi prima di domani. La prova generale è stata anticipata dal drappello dei carabinieri a cavallo salutato dall'applauso di tutta la Piazza.  Guarda la carica del drappello dei carabinieri Guarda lo splendido colpo d'occhio della Piazza nella prova generale   Ore 18: le contrade verso Piazza Le contrade si stanno muovendo Piazza per la prova generale. Tantissime le persone presenti in città. Prima della prova generale che si correrà alle 19.45 sfilerà il drappello dei carabinieri con la suggestiva carica. Ore 9.14: quarta prova alla Tartuca Mossa "intensa" anche nella quarta prova. Di rincorsa la Chiocciola. Ottima ancora una volta la partenza della Giraffa con Scompiglio che si conferma prontissimo tra i canapi, bene anche Tartuca e Lupa. Davanti proprio Lupa e Tartuca, con quest'ultima che prende la prima posizione e la mantiene fino alla fine. Nell'ultimo casato un "quasi contatto" con la rivale Chiocciola. Guarda le foto della quarta prova Ore 8.45: contrade tutte in Piazza, attesa per la quarta prova Cavalli già in Piazza del Campo per la quarta prova del Palio. Come sempre festosa la presenza dei cittini. Tanti i turisti in Piazza, anche in considerazione del giorno festivo. Ore 8: questa la prima pagina del Corriere oggi in edicola Dedicato al Palio un inserto speciale di 36 pagine. SABATO 30 GIUGNO 2018 Ore 20.10: terza prova ad alta tensione. Vince il Nicchio Terza prova ad alta tensione. Le rivalità tra Chiocciola e Tartuca si sono fatte vedere tra i canapi  mentre in corsa Valdimontone e Nicchio non si sono mollate per un attimo. Questo l'ingresso ai canapi: Chiocciola, Valdimontone, Nicchio, Istrice, Lupa, Drago, Oca, Giraffa, Tartuca e Leocorno di rincorsa. Una volta dentro la Tartuca scende al secondo posto accanto alla Chiocciola. Nappa II marca stretto Turbine e il mossiere è costretto a far scendere il canape. Nuovo ingresso ai canapi e nuovamente la Tartuca si abbassa per affiancare la Chiocciola. Tra i canapi un gran movimento con più di una contrada fuori posto quando il Leocorno decide di entrare. Mossa valida. Schizza fuori davanti a tutti il Valdimontone con all'esterno il Nicchio. Trecciolino e Gingillo affrontano un primo San Martino a gran velocità con il Nicchio che tallona il Valdimontone da vicino. Tre giri senza molarsi un attimo fino al sorpasso finale. Dopo corsa movimentato con Chiocciola e Tartuca che si fronteggiano all'altezza di fonte Gaia fino all'arrivo della polizia municipale. Le foto del "duello" tra Tartuca e Chiocciola Le foto della "paliata" tra Nicchio e Montone Ore 17.15: pomeriggio di partiti aspettando la terza prova Giornata intensa per le dirigenze delle contrade in queste ore impegnate nei partiti in vista della carriera di lunedì 2 luglio, ma tra poco più di un'ora i popoli delle contrade invaderanno di nuovo le strade del centro per accompagnare cavalli e fantini in Piazza del Campo dove alle 19.45 è prevista la terza prova.  Ore 9.10: la seconda prova vinta dall'Istrice La seconda prova (di rincorsa la Chiocciola) è stata vinta dall'Istrice con Alberto Ricceri detto Salasso su Trattu De Zamaglia. Buone le partenze della Giraffa e del Leocorno.  Le foto della seconda prova Ore 8.55: confermate tutte le monte Confermate tutte le monte della prima prova. Nel frattempo i capitani continuano a sottolineare di aver potuto scegliere soltanto tra venti cavalli per selezionare il lotto dei dieci in piazza.  Ore 8.35: le contrade in Piazza per la seconda prova Cavalli e fantini sono giunti in Piazza del Campo accompagnati dai contradaioli per disputare la seconda prova. Come sempre tanti i bambini festanti. La prova è in programma per le 9.    Ore 8: questa la prima pagina del Corriere oggi in edicola Dedicato al Palio un inserto speciale di 36 pagine. VENERDI' 29 GIUGNO 2018 Ore 19.55: terminata la prima prova. Ha vinto il Valdimontone La contrada di Valdimontone ha vinto la prima prova del Palio di luglio, che si è corsa in Piazza del Campo. Di rincorsa la Giraffa che ha dato una mossa molto veloce. Questi gli accoppiamenti e l'allineamento tra i canapi. Chiocciola: Renalzos-Mannucci; Nicchio: Tabacco-Bruschelli; Oca: Porto Alabe-Atzeni; Drago: Rocco Nice-Mari; Lupa: Sorighittu-Carboni; Istrice: Trattu De Zamaglia-Ricceri; Valdimontone: Remistirio-Zedde; Tartuca: Rombo De Sedini-Chessa; Leocorno: Rocco Ro-Sanna; Giraffa: Solu Tue Due-Bartoletti. Ore 18.40: contrade verso Piazza del Campo per la prima prova Siena è in festa: i contradaioli stanno accompagnando i cavalli e i fantini in piazza del Campo dove alle 19.45 è in programma la prima prova.  Ore 17.45 - Monte, situazione ormai definita tra conferme e sorprese Dopo un valzer durato circa quattro ore, con più di un colpo di scena, le monte sembrano ormai definite. Di seguito contrada, cavallo e fantino. Giraffa: Solo Tue Due, Jonatan Bartoletti detto Scompiglio. Lupa: Sorighittu, Giosuè Carboni detto Carburo. Oca: Porto Alabe, Giovanni Atzeni detti Tittia. Tartuca: Rombo de Sedini, Andrea Chessa detto Nappa II. Istrice: Trattu de Zamaglia, Alberto Ricceri detto Salasso. Chiocciola: Renalzos, Elias Mannucci detto Turbine. Valdimontone: Remistirio, Giuseppe Zedde getto Gingillo. Drago: Rocco Nice, Andrea Mari detto Brio. Leocorno: Rocco Ro, Carlo Sanna detto Brigante. Nicchio: Tabacco, Luigi Bruschelli detto Trecciolino. Ore 16.50 - Scompiglio verso la Giraffa Sembra ormai definita anche la monta della Giraffa. In via delle Vergini dovrebbe tornare Jontan Bartoletti, vincitore del Palio dello scorso luglio su Sarbana. Scompiglio monterà Solo Tue Due. Ore 16.25 - Ancora quattro monte da definire Restano ancora da definire i fantini di Giraffa, Istrice, Tartuca, Chiocciola. Ore 15.32 - Definite anche le monte di Nicchio, Leocorno e Montone Definite altre tre monte: nel Montone ci sarà Antonio Siri detto Amsicora che quindi sarà su Remistirio. Gigi Bruschelli detto Trecciolino monterà Tabacco nel Nicchio, mentre Carlo Sanna detto Brigante sarà del Leocorno su Rocco Ro. Ore 15.07 - Il valzer dei fantini: ecco le prime monte definite Già definite le prime monte. Giovanni Atzeni detto Tittia sarà nell'Oca dove monterà il favorito Porto Alabe. Andrea Mari detto Brio sarà nel Drago dove troverà Rocco Nice. La scelta della Lupa, invece, è caduta su Giosuè Carboni detto Carburo che dunque monterà Sorighittu. Ore 14.57 - L'identikit dei cavalli che saranno protagonisti del Palio Chiocciola: Renalzos, baio, castrone, 8 anni;  Nicchio: Tabacco, sauro, castrone, 6 anni; Oca: Porto Alabe, sauro, castrone 10 anni; Drago: Rocco Nice, baio, castrone, 8 anni; Lupa: Sorighittu, baio, castrobe, 7 anni; Istrice: Trattu De Zamaglia, sauro, castrone, 6 anni; Valdimontone: Remistirio, sauro, castrone, 8; Tartuca: Rombo De Sedini, sauro, castrone, 8 anni; Leocorno: Rocco Ro, baio, castrone, 8 anni; Giraffa: Solu Tue Due, sauro, castrone, 7 anni.          Ore 13.55 - Assegnati i cavalli: ecco le accoppiate. Esulta l'Oca Terminata l'assegnazione dei cavalli alle contrade. Ecco le accoppiate al canape: Renalzos/Chiocciola, Remistirio/Valdimontone,Tabacco/Nicchio, Trattu de Zamaglia/Istrice,Soreghittu/Lupa, Porto Alabe/Oca, Rocco Nice/Drago, Solu Tue Due/Giraffa, Rombo De Sedini/Tartuca, Rocco Ro/Leocorno. Esultano i contradaioli dell'Oca che hanno avuto in sorte Porto Alabe, vincitore del Palio del 16 agosto 2017. Ore 12.48 - Ecco i cavalli scelti dai capitani 1 Solo Tue Due, 2 Sorighittu, 5 Porto Alabe, 6 Rombo De Sedini, 13 Trattu de Zamaglia, 14 Renalzos, 18 Remistirio, 19 Rocco Nice, 24 Rocco Ro, 25 Tabacco.  Un solo cavallo tra i prescelti ha già vinto il Palio, Porto Alabe nell'Onda con Carlo Sanna nel Palio del 16 agosto 2017. Come ampiamente previsto non sono stati scelti i "bomboloni" Sarbana, Oppio, Osama Bin. Ore 11.55 - Il Comune ufficializza gli ospiti: due ministri, un generale e un console L'efficientissimo ufficio stampa del Comune di Siena, chiamato agli straordinari come l'ufficio Palio e tutta la macchina comunale, una diramato l'elenco ufficiale degli ospiti del Palio di Siena del 2 luglio 2018. Dalle trifore del Palazzo Pubblico assisteranno alla carriera della Madonna di Provenzano i ministri Matteo Salvini e Gian Marco Centinaio; i sottosegretari Carlo Sibilia e Massimo Garavaglia; i parlamentari Manuel Vescovi, Giorgia Meloni, Giovanni Donzelli, Stefano Mugnai, Luca Migliorino, Tiziana Nisini; la vicepresidente della Camera dei Deputati, Mara Carfagna; il generale di corpo d'Armata Giovanni Nistri, comandante generale Arma carabinieri; il console Usa a Firenze Benjamin V. Wohlauer; Monica Barni, vice presidente della Regione Toscana; Eugenio Giani, presidente del consiglio regionale; la famiglia Benetton; il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna; Vittorio Armani, presidente Anas Nazionale; Bruno Molea, presidente nazionale Aics; Patrizio Losi, presidente consulta nazionale volontariato; il provveditore della Corte dei Conti di Firenze; il prefetto di Pisa. Ore 11.30 - Il sindaco De Mossi: "Mi aspetto senso di disciplina e lealtà" Il neo sindaco di Siena, Luigi De Mossi, in attesa di nominare la giunta comunale, si sta occupando in prima persona del Palio, come prevede la normativa. “In questa fase – spiega - non posso dare deleghe a nessuno, quindi sono tutte nella mia persona. E' un onore ed un onere, sicuramente chiederò a tutti che ci sia la massima responsabilità tenendo conto della situazione". Guarda la prima "passeggiata" ufficiale di De Mossi sul tufo in occasione delle batterie "Mi aspetto un senso di disciplina e lealtà, fermo restando il Palio, le rivalità e le legittime aspirazioni delle dieci contrade. Per la prima prova – prosegue il sindaco - confermo che all'interno dell'Entrone, come da prassi, parlerò con i fantini e con il mossiere per dare le mie raccomandazioni che sono esclusivamente di rispettare il Palio ed il buon senso. Il palco dei giudici? Emozionante – ha concluso il sindaco - mutano tutte le prospettive. Sono stato attento a tutto, dalle fasi della mossa e quelle ancora più particolari legate ai cavalli, al canape. Accanto ho i capitani il cui ruolo gerarchico, l'esperienza e l'autorevolezza sono fondamentali". Ore 11.15 - Cresce l'attesa nelle contrade Terminate le batterie cresce l'attesa per la lista dei dieci cavalli che saranno selezionati dai capitani delle contrade che correranno il Palio di Siena del 2 luglio. In Piazza del Campo ci saranno: Chiocciola, Nicchio, Oca, Drago, Lupa, Istrice, Valdimontone, Tartuca, Leocorno, Giraffa.  Guarda le foto delle batterie  Conto alla rovescia per l'assegnazione dei cavalli prevista per l'ora di pranzo.