Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Code ai seggi, ecco perché. I comuni: "Non aspettate l'ultimo minuto per andare a votare"

Code ai seggi a Siena (foto Bruchi)

Giuseppe Silvestri
  • a
  • a
  • a

Anche a Siena e in altri comuni della Provincia, come nel resto d'Italia, operazioni di voto a rilento rispetto al solito. Diverse le motivazioni. La prima è legata alla novità del "tagliando antifrode" che sta rallentando le operazioni. Sulla vicenda, però, è intervenuto Ettore Rosato, ideatore della legge che ha spiegato che la normativa non prevede "...la trascrizione a mano del numero della scheda, ma bastava prevedere soltanto etichette adesive". Non è comunque l'unico motivo degli "ingorghi" ai seggi. Nel 2013, infatti, si votò in due giorni: domenica 24 e lunedì 25 febbraio. Questa volta, invece, le operazioni sono state concentrate nell'unica giornata di domenica 4 marzo. Questo aspetto, sommato all'aumento dell'affluenza e al fatto che gli elettori si trovano davanti ad un nuovo sistema di votazione, ha contribuito a rallentare l'intero sistema.  In ogni caso non sono segnalati problemi di sorta ai seggi. I principali comuni del Paese, Roma e Milano in testa, hanno invitato gli elettori a non aspettare l'ultimo minuto utile per recarsi alle urne.