Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Siena, Michele Capitani è il nuovo assessore all'urbanistica. Prende il posto di Francesco Michelotti

Esplora:

Carlo Pellegrino
  • a
  • a
  • a

Mancava soltanto l’ufficialità, adesso è arrivata anche quella. Michele Capitani è il nuovo assessore a urbanistica, edilizia privata, sito Unesco, digitalizzazione e semplificazione edilizia del Comune di Siena. Ovvero le deleghe che appartenevano al predecessore Francesco Michelotti, uno dei pilastri della giunta De Mossi fino al giorno della sua elezione a deputato. Fin da subito era emersa la volontà del sindaco di individuare un sostituto, che potesse ricoprire un ruolo fondamentale nello scacchiere politico cittadino negli ultimi mesi della legislatura. E l’avvocato (De Mossi) ieri sera ha sciolto le riserve, ufficializzando un passaggio che già era sembrato probabilissimo un paio di settimane fa e dando il via libera a un altro avvocato (Capitani).

 


Capitani, a 41 anni, è uno degli esponenti storici del centrodestra: oggi fa parte di Fratelli d’Italia ed era scontato che al primo partito italiano restasse il posto lasciato vacante da Michelotti. E’ stato consigliere comunale dal 2006 al 2011 e, oltre a esercitare la sua professione di apprezzato legale, fa parte del consiglio di amministrazione del Santa Maria della Scala, incarico che probabilmente lascerà per entrare in giunta. 
Con la scelta di Capitani va a definirsi la giunta che dovrà condurre alle elezioni amministrative la città di Siena: a meno di eventi difficilmente prevedibili con questa squadra si andrà al voto.

 

 

 

Per il sindaco Luigi De Mossi, ancora in bilico in attesa di sciogliere le riserve su una sua eventuale candidatura, era prioritario individuare una figura che potesse dedicarsi a tempo pieno a deleghe così pesanti. Scegliendo ovviamente, in una fase politica così delicata, una figura che fosse gradita a tutta la coalizione che lo sostiene. E sulle credenziali di Capitani nessuno nel centrodestra ha avuto da obiettare.