Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siena, Bernadini (Oca): "Un Palio straordinario? Sono favorevole all'idea"

  • a
  • a
  • a

Stefano Bernardini è stato confermato, per acclamazione, capitano della contrada dell’Oca. "C’è soddisfazione per poter dare il via al mio quarto mandato - commenta, - anche perché non c’è stata nemmeno un’elezione ma un’acclamazione. Siamo già ripartiti con il lavoro, che non si è mai fermato".

 

 

Fontebranda deve ancora scontare un Palio di squalifica e nel 2023 tornerà dunque in piazza del Campo per una Carriera, come non accade dal 2019, quindi da prima dello scoppio della pandemia da Covid. Potrebbero perfino essere due, se venisse organizzato uno Straordinario e arrivasse anche il bacio della fortuna il giorno dell'ipotetica estrazione. "Io sono sicuramente favorevole a questa possibilità - spiega il condottiero ocaiolo. - Lo accetterei sia in primavera, a maggio o giugno, sia a settembre dopo i due Palii canonici. Comunque vada, nel 2023 torneremo in Piazza dopo ben quattro anni dalla volta precedente. Si capisce facilmente, quindi, quali siano la fame e la voglia di tufo che abbiamo. Affinché la cosa possa concretizzarsi vanno valutati tanti fattori. Vedremo quello che sarà il sentire generale, e cosa ne penserà l’amministrazione comunale. Poi al limite le contrade diranno i loro sì o i loro no”.

 


A livello di fantini, la dirigenza ha sempre coltivato i rapporti in essere: "In cima alla lista c’è Giovanni Atzeni, che da noi ha sempre le porte aperte, ma è la prima scelta per tante contrade, quindi dobbiamo essere pronti anche a costruire un Palio senza di lui e con un’altra monta. Chi è già stato da noi può tornare, e c'è anche chi non ha mai indossato il nostro giubbetto ma può rientrare nella nostra area di riferimento. Gingillo? Rappresenta uno dei nomi di punta per noi. Le voci di un suo possibile approdo alla Torre in questo 2022 non si sono concretizzate, anche se ognuno comunque può fare le proprie scelte. Con Giuseppe il rapporto è certamente buono. Potremmo anche puntare su Carlo Sanna, come su molti altri che possono essere papabili. In definitiva, abbiamo solamente una strada chiusa, per il resto tutte le altre possibilità sono spalancate". Il riferimento  sembra essere a Jonatan Bartoletti,