Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siena, Pacciani (Polo Civico): "Serve cambiamento fortissimo contro degrado, sporcizia e gestione rifiuti"

  • a
  • a
  • a

Sporcizia e degrado. Sono questi i temi che mi vengono sollevati più spesso dai cittadini del centro storico e delle periferie. È fondamentale imprimere un cambiamento fortissimo su questi aspetti e soprattutto sulla riorganizzazione della gestione dei rifiuti a Siena. Da essere una città portata come esempio per l’efficienza nella gestione dei rifiuti e per la pulizia della sue strade, da cinque anni Siena è più sporca e soprattutto è sempre meno curata dal punto di vista del decoro urbano”. Con queste parole Fabio Pacciani, candidato sindaco del Polo Civico Siena interviene sui temi della gestione rifiuti e del decoro urbano.

Le segnalazioni sul degrado della città sono tantissime. “Ben 34 cittadini di via Dupré – dice Pacciani - hanno scritto una lettera di denuncia per lamentare la presenza di topi e sporcizia nel rione. Qualche giorno fa durante il mio incontro a Ravacciano la maggior parte dei problemi sollevati dagli abitanti hanno riguardato i temi dei rifiuti e della vivibilità, evidenziando l’aumento della sporcizia e dell’incuria. Sono decine le e-mail e i messaggi su Whatsapp che mi arrivano, ogni settimana, su questi aspetti dai vari quartieri della città”.

Rivedere modalità e orari della gestione rifiuti e spazzamento. “Credo che sia urgente – continua Fabio Pacciani - che il Comune di Siena e Sei Toscana intervengano rivalutando la riorganizzazione dei servizi di raccolta dei rifiuti ma anche di spazzamento sia dal punto di vista delle modalità che degli orari. In tutta Europa e nelle città più all’avanguardia in Italia, come Milano, ad esempio i rifiuti sono raccolti in orario notturno e non come accade qui nella prima parte della mattina con disagi sia per i cittadini, gli esercenti e per l’immagine della città”.

Sul decoro urbano, si intreccino segnalazioni dei cittadini con report Polizia municipale. “Dal punto di vista del decoro urbano – conclude Pacciani - andrà definito un Piano per l’arredo urbano che preveda anche un restyling dei cestini nel centro storico. Inoltre è fondamentale che il Comune di Siena, attraverso strumenti digitali ad hoc, possa raccogliere le segnalazioni dei cittadini nei diversi quartieri su strade, aree verdi e parchi e rispondere, dopo aver fatto i relativi sopralluoghi, con tempi e modalità di intervento. Alle segnalazioni inoltre il Comune di Siena potrà unire i report periodici della Polizia Municipale sul decoro urbano dando così all’amministrazione comunale la possibilità di intervenire sui piccoli lavori urgenti e programmare quelli a media e lunga scadenza. Una città curata è anche una città più bella e soprattutto più vivibile per tutti”.