Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Toscana, la Regione stanzia 5,7 milioni per i lavori sui ponti

  • a
  • a
  • a

Con una delibera presentata in Giunta dall’assessore regionale alla mobilità e ai trasporti, Stefano Baccelli, la Regione Toscana ha destinato 5,7 milioni di euro ad interventi di manutenzione messa in sicurezza di ponti che attraversano strade regionali. “Abbiamo deciso – spiega l’assessore Baccelli – di destinare 2 milioni alle attività di progettazione di interventi manutentivi di ponti su strade regionali e 3,734 milioni ad interventi di manutenzione e messa in sicurezza dei ponti sulle strade regionali. E’ stato un lavoro lungo e complesso, che ha impegnato i nostri uffici in numerose ricognizioni per determinarne lo stato. Ciò ci ha consentito di stilare una graduatoria che abbiamo finanziato esaurendo tutti i fondi a nostra disposizione. Si tratta di interventi che hanno un costo di poco più di 20.000 euro, fino ad un massimo di oltre 330.000. Tutti insieme ci permetteranno di migliorare sensibilmente la sicurezza della circolazione sulla nostra rete viaria”.

 

 

 

La maggior parte degli interventi finanziati (15) riguarda viadotti situati nel Comune di Firenze, 4 sono in quello di Livorno, 2 ad Arezzo e 1 riguarda la città metropolitana fiorentina. Le strade regionali su cui insistono sono la 206 Pisana Livornese lungo la quale sono previsti 4 interventi, la 69 del Valdarno interessata da 3 interventi, la 66 pistoiese dove gli interventi saranno 6, la 429 della Valdelsa con 2 interventi e la 222 Chiantigiana con 4 interventi, mentre uno ciascuno riguarderanno la regionale 2 Cassia e la 302 Faentina.

 

 

Si tratta di lavori di consolidamento delle strutture che nella maggior parte dei casi sono in cemento armato, ma in alcuni casi si configurano ancora come in muratura. Due interventi di manutenzione o di consolidamento riguarderanno anche la regionale 71 Umbro casentinese in provincia di Arezzo, la regionale 445 nel comune di Casola in Lunigiana e la regionale 435 lucchese con due interventi in provincia di Pistoia.