Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siena, al policlinico delle Scotte riapre la terapia intensiva

  • a
  • a
  • a

A distanza di oltre due mesi da quando era stata chiusa, ha riaperto la terapia intensiva dell’ospedale delle Scotte di Siena per pazienti affetti da Covid. L’ultima volta era avvenuto il 12 agosto ed è tornato ad accadere il 21 ottobre. Poteva accadere, poteva essere prevedibile, d’altronde da qualche settimana la curva dei contagi da Coronavirus era ritornata a crescere. E anche il numero dei pazienti ricoverati per il virus, al policlinico era aumentato praticamente giorno dopo giorno, e alla fine uno ha reso necessario il ricorso alla terapia intensiva.

 

 

L’ospedale senese, grazie anche alla programmazione e al cosiddetto “piano a fisarmonica”, è comunque pronto ad affrontare situazioni ed emergenze di vario tipo. “L’area Covid – dichiara il direttore generale dell’Azienda ospedaliero-universitaria senese, Antonio Davide Barretta – è sempre pronta ad ogni evenienza e la nostra organizzazione a fisarmonica ci permette di variare le attività in base alle necessità assistenziali legate alla pandemia. I casi Covid sono in aumento, al momento quelli gravi sono meno rispetto alle ondate precedenti, in base alle caratteristiche delle attuali varianti e grazie soprattutto alle vaccinazioni. E' quindi importante invitare tutti a proteggersi effettuando la dose di richiamo del vaccino”. 

 


I dati relativi alle vaccinazioni continuano ad essere bassi. E infatti si moltiplicano gli appelli per andare ad effettuare altre dosi di vaccino anti-Covid. Il report settimanale di nuovi casi (dal 14 al 20 ottobre) ha fatto registrare 1.304 nuove persone positive al Coronavirus per un totale (a giovedì) di 1.863 positivi nel territorio della provincia senese. Nei sette giorni in questione i guariti dalla malattia sono stati 1.235. I tamponi effettuati in sette giorni sono stati 7.543.