Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siena, altro incidente per il Pollicino 54: ferito un turista

Martina Ciliani
  • a
  • a
  • a

Continuano a registrarsi incidenti del Pollicino 54 tra via di Città e via di Fontebranda. L’ultimo episodio è accaduto proprio nella giornata di ieri quando, attorno alle 15,30, un turista è stato urtato da un autobus con il muro alle sue spalle. Il giovane, che ha 25 anni, è stato immediatamente trasportato dall’ambulanza verso l’ospedale senese per gli opportuni controlli. Questo è solo l’ultimo di una serie di incidenti verificatisi proprio in quel punto che rimane molto stretto per il passaggio del pullman. Anche nella giornata di venerdì, infatti, attorno alle ore 18,30, un altro incidente di un Pollicino, una vicenda che era stata seguita con attenzione da Siena Ideale. “Fortunatamente senza conseguenze per le persone – aveva scritto l’associazione culturale – ma siamo preoccupati per l’atteggiamento prudente dell’Amministrazione di fronte ad un problema così grave e pericoloso per i cittadini e i turisti, del quale è direttamente responsabile, finché non si sarà risolto definitivamente il problema. “Speriamo - l’auspicio di Siena Ideale - di non dover commentare prossimamente altri gravi incidenti con il coinvolgimento di passanti, anche se il rischio è sempre più alto. E' possibile che questa problematica sia indifferente all’Amministrazione?". 

 

 

Sono infatti due anni che l’associazione culturale si fa promotore di questa azione nei confronti del Comune, senza ricevere grandi risposte: “Ammettono la pericolosità ma di fatto non risolvono la situazione”. E diverse sono state le interrogazioni in merito, l'ultima presentata dal consigliere Davide Ciacci, capogruppo di NsB Siena Ideale. “L’amministrazione comunale è consapevole dei potenziali rischi che la manovra oggetto dell’interrogazione comporta - aveva risposto il vicesindaco Andrea Corsi - A tal fine è stato più volte rappresentato ad Autolinee Toscane (e precedentemente a Tiemme) la necessità di sensibilizzare i propri addetti ad una particolare cautela e rispetto del codice della strada. E’ inoltre in corso di definizione una nuova segnaletica che possa aumentare la sicurezza dei pedoni. Lo spostamento integrale della fermata del servizio Tpl da Piazza Indipendenza non è ad oggi attuabile, stato l'alto numero di cittadini che utilizzano tale servizio attestando così l’efficacia”.“E' ipotizzabile però - aveva concluso il vicesindaco - a seguito di un confronto con Autolinee Toscane, la retrocessione del capolinea del Pollicino alla fermata degli ex macelli nelle ore di minor utilizzo del servizio”. “Parole che non soddisfano - aveva replicato Siena Ideale - Tanti sono stati gli episodi verificatisi, anche dieci giorni fa è successo un fatto simile. Sono due anni che denunciamo questa situazione e l'amministrazione finora non ha fatto nulla. Ci dicono che emerge questa pericolosità ma non ci sono soluzioni, è qualcosa di grave vogliamo pertanto delle risposte concrete”.

 

 

Ieri, poi, il nuovo incidente. “Da oltre un anno monitoriamo gli incidenti in quella zona e più volte abbiamo invitato l’amministrazione a trovare soluzioni alternative, offerte attraverso comunicati, atti amministrativi e lettere alla prefettura - interviene di nuovo Siena Ideale - Come dimostrano i fatti, non siamo stati ascoltati e quindi l’amministrazione comunale dovrà rispondere dell’incidente accaduto al giovane turista, al quale facciamo i migliori auguri di guarigione”. “Avevamo previsto - prosegue l’associazione culturale - che con l’aumento dei flussi turistici nella stagione estiva il rischio di incidenti, con persone coinvolte, potesse aumentare in modo esponenziale e non è piacevole commentare l'accaduto quando poteva essere evitato. Le responsabilità dell’amministrazione comunale sono ormai evidenti, speriamo che tutto ciò serva per intervenire urgentemente, prima che si verifichino altri e più gravi incidenti”.