Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siena, alla Lilt lotta ai tumori al seno anche nel nome di Andrea Mari. Tancredi: "Intitolato a Brio ecografo di ultima generazione"

Gennaro Groppa
  • a
  • a
  • a

A un anno dalla sua tragica morte, la Legatumori di Siena ha ricordato Andrea Mari intitolandogli un moderno ecografo per la Senologia che è stato inaugurato lunedì mattina 16 maggio, nella sede dell’associazione in viale Europa. Il macchinario è stato acquistato anche grazie ai proventi ottenuti con l’iniziativa benefica del palio dei go kart, che si è tenuta alla fine di ottobre nel kartodromo di Casetta coinvolgendo fantini e dirigenti di contrada. Proprio Andrea Mari era un appassionato di kart, più volte partecipante e vincitore di questa iniziativa alla quale prendeva parte con brio, una caratteristica tipica della sua personalità che era pure divenuta il suo soprannome paliesco. Dalla prossima edizione, come ha annunciato il responsabile dell’iniziativa Stefano Berrettini, la manifestazione sarà intitolata proprio a lui. Nella sede della Lilt anche il sindaco di Siena,

Luigi De Mossi ha voluto essere presente, insieme all’assessore comunale Stefania Fattorini, all’inaugurazione dell’ecografo. “Noi senesi abbiamo una grandissima qualità – ha dichiarato il primo cittadino – che è quella di non dimenticare chi ha fatto grandi cose per la città. Il rispetto e il ricordo sono caratteristiche del nostro territorio. Siena ricorda sempre i suoi figli migliori. Non ci dimentichiamo e non ci dimenticheremo di Andrea Mari, stiamo valutando quali iniziative realizzare e cosa fare in suo onore e in suo ricordo. Intanto possiamo dire che il palio dei go kart ha permesso di acquistare questo moderno strumento, che potrà alleviare le sofferenze di senesi e non solo. Questa iniziativa è certamente da condividere, anche io mi sono fatto visitare alla Lilt e sono rimasto impressionato per la qualità della struttura. Il grande merito va alla presidente Gaia Tancredi, che viene chiamata anche fuori dalla Toscana per la sua attività. A Siena abbiamo grandi potenzialità mediche e intellettuali”.

Nella stanza dell’ecografo è stata impressa, grazie al lavoro di Claudia Nerozzi, una delle celebri frasi pronunciate da Andrea Mari: “Il Palio per me è tutto, è la vita. Un sogno che si avvera ogni volta che entro in pista”. “Oggi abbiamo vissuto un momento molto intenso – è stato il commento di Gaia Tancredi, presidente della Lilt – Questo è l’epilogo dell’ultima edizione del palio dei go kart, dai fondi di quella iniziativa è stato possibile acquistare un ecografo molto evoluto e di ultimissima generazione che è in grado di individuare lesioni anche molto piccole e di intervenire in tempo per fare diagnosi precoci, che è la nostra missione quotidiana. La squadra dei senologi della Lilt utilizzerà subito questo strumento, che è quindi già in funzione e a disposizione. Grazie a macchinari come questo si possono salvare vite umane. Dietro a tutto ciò c’è Andrea Mari, a cui era stato dedicato il palio dei go kart e al quale intitoliamo anche l’ecografo. Dietro al macchinario, sulle pareti di questa stanza, abbiamo voluto imprimere una delle sue frasi storiche, che spero possa restare nella memoria collettiva”.

“Scoprire un tumore nella sua fase iniziale vuol dire guarire nel 99% dei casi – le parole del professor Enrico Pinto, direttore sanitario della Lilt di Siena – Questa è una macchina che pochi hanno e per noi è un motivo di orgoglio”. “Con l’acquisto di questo apparecchio abbiamo coronato un sogno – sono state le dichiarazioni del dottor Andrea Stella, responsabile del centro di prevenzione della Senologia della Lilt – Si tratta di un sistema innovativo che ci consente di fare prevenzione”. Oggi per ricordare Andrea Mari, alle 18.30 verrà celebrata una messa nella chiesa di Provenzano. Un'altra verrà officiata a Legnano, la città lombarda nella quale Brio ha vinto il palio nel 2016 per San Martino.