Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Amiata, Siri vince il palio straordinario di Castel del Piano con Quantovali: festa per la contrada delle Storte

Gennaro Groppa
  • a
  • a
  • a

E’ Antonio Siri a fare festa a Castel del Piano. Amsicora ha infatti vinto ieri sera il palio straordinario corso nella località amiatina sul cavallo Quantovali per la contrada delle Storte. Per Siri si tratta del terzo trionfo sull’Amiata dopo quelli ottenuti nel 2011 (per Borgo con Gezabele) e nel 2017 (nelle Storte con Resolza). Amsicora ha interpretato alla perfezione l’unico dei quattro cavalli in corsa che aveva già vinto il palio di Castel del Piano: Quantovali aveva infatti già trionfato nel 2018 nel Borgo con Carlo Sanna. Il meteo alla fine è stato propizio e ha permesso lo svolgimento della manifestazione.

 


Molto veloci i tempi della mossa, appena venti minuti e con una sola falsa prima del via. L’accoppiata più tranquilla è quella di Poggio, con Giuseppe Zedde e l’esordiente Vitzichesu fermi al canape mentre le altre accoppiate continuavano il loro balletto. Il mossiere Andrea Calamassi dà poi la mossa valida e rapidamente è proprio l’accoppiata delle Storte a prendere la testa della corsa davanti a Poggio e a Borgo con Carlo Sanna e Uan King. Brigante aveva vinto con Borgo le ultime due edizioni corse a Castel del Piano, nel 2018 e nel 2019, prima dello stop di due anni per Covid, e montava ieri uno dei soggetti più interessanti.  Siri è stato tuttavia bravissimo a difendere la posizione con una buonissima andatura di Quantovali dopo avere preso la testa della corsa al via. Gingillo prova a passare davanti, ma al secondo giro è Carlo Sanna che con Uan King conquista la seconda posizione e cerca di passare in testa dall’interno. Siri chiude la strada. Terzo è Gingillo per il Poggio, quarto e un po’ più distanziato è Jonatan Bartoletti con il cavallo Unamore per Monumento. Sarà così fino alla fine, con Amsicora bravissimo a tenere le traiettorie giuste e a conquistare la vittoria. 

 


La differenza – il commento conclusivo di Amsicora – l’ha fatta l’esperienza del cavallo. Un soggetto della caratura e della qualità di Quantovali mi lasciava molto tranquillo. La dedica che faccio è alla mia famiglia e a chi mi è sempre stato vicino. Il palio lo abbiamo vinto per come hanno lavorato tutti i ragazzi e per l’atmosfera che si è creata in questi giorni”.