Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siena, partiti i lavori per il campo scuola. Benini: “Daremo alla città un impianto importante”

Carlo Pellegrino
  • a
  • a
  • a

Sono iniziati i lavori per la riqualificazione del campo scuola Renzo Corsi in via Avignone a Siena. E’ un progetto importante, che sfiora il milione di euro di investimento: Palazzo Pubblico vuole avere a disposizione un impianto moderno, capace di ospitare eventi sportivi di livello internazionale o stage di nazionali, magari in vista delle Olimpiadi; da qui anche la necessità di una nuova foresteria. Per l’inizio del cantiere il Comune di Siena, con l’atto dirigenziale numero 1168 del 28 aprile, ha anche deciso di approvare la spesa complessiva di 24.339 euro, necessaria per l’affidamento dei servizi tecnici di “coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione e collaudo in corso d'opera”. Questa assegnazione riguarda il lotto 1 (pista di atletica leggera) e il lotto 2 (foresteria atleti) e anche “i lavori di risanamento e adeguamento dell’impianto”. Il bando è stato vinto dal geometra Massimo Dreassi, in qualità di socio dello studio tecnico Treemme.

 


Nella prima parte dei lavori, prevista fino a settembre, verrà rimossa la pavimentazione esistente, poi sarà effettuata una fresatura del sottostante tappeto bituminoso con l’adeguamento del sistema di smaltimento delle acque superficiali. Nella seconda saranno invece stesi il nuovo tappeto bituminoso di usura e la pavimentazione in resina della pista, fino ad arrivare agli adeguamenti del sistema di illuminazione dell’impianto sportivo e degli impianti tecnologici degli spogliatoi; infine la creazione della foresteria. E’ un progetto da 950mila euro complessivi. 
“E’ stato deciso di iniziare i lavori in questo periodo perché i materiali che verranno utilizzati hanno bisogno di adeguato clima per la loro stesura, anche in fatto di umidità e di uniformità – precisa l’assessore allo sport, Paolo Benini - Pensiamo che nel periodo estivo gli utenti possano diminuire, anche se naturalmente capiamo i disagi che inevitabilmente possono esserci quando si chiude una struttura, che però aveva bisogno di questi adeguamenti”. 
“Era necessario dar vita a un impianto rinnovato e moderno da mettere a disposizione di tutta la comunità senese e non solo – osserva l’assessore - I lavori di sistemazione erano attesi da tempo e finalmente sono iniziati. In questo modo vedremo nascere una struttura di livello internazionale: la nostra intenzione dotare Siena di un centro di preparazione all’avanguardia e che sia in grado di ospitare e organizzare raduni federali per i settori giovanili e non, anche in vista delle Olimpiadi del 2024. Un ammodernamento del campo scuola, con il relativo cantiere, serve per un utilizzo futuro migliore da parte di tutta la comunità”. 

 

 


Benini fa poi una panoramica sulle altre strutture. “Abbiamo preso in carico la gestione del PalaEstra – ricorda - abbiamo portato avanti la sistemazione del velopattinodromo, abbiamo risistemato anche molti campi di periferia. A Sant’Andrea si è da poco creata un’associazione di cittadini che grazie a un patto di collaborazione col Comune avrà la gestione dell’impianto che scatenò le polemiche: lo stiamo risistemando e sarà migliore”. “Sul PalaEstra – conclude l’assessore – ci sono stati dei sopralluoghi per i lavori sul tetto, dovremo fare la prima parte delle opere entro agosto, riguardano la revisione delle saldature l’adeguamento energetico. Successivamente, terminato il periodo ponte della Polisportiva che dura fino a settembre, si prevede il passaggio per la gestione a Sigerico. Vogliamo che l’impiantistica venga convogliata in un unico contenitore, con alcuni soggetti riconosciuti che promuovano attività che vadano oltre la dimensione locale”.