Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siena, le prime sfide dei nuovi assessori Fattorini e Colella: "Daremo il massimo"

Gennaro Groppa
  • a
  • a
  • a

“Sono felice, soddisfatta e lusingata per questa opportunità. Darò il massimo per questo ruolo che sono chiamata a ricoprire”. Stefania Fattorini entra nella giunta comunale di Siena guidata dal sindaco Luigi De Mossi, e con lei anche Pasquale Colella. L’esponente della Confcommercio avrà la delega a commercio e turismo, l’ex priore della Pantera quella alla cultura. Entreranno in carica nella seconda metà di aprile, davanti a loro c’è un anno che si prospetta intenso, di lavoro, di idee e progetti da realizzare e concretizzare. L’anno prima di un turno elettorale è tradizionalmente pieno di impegni, di appuntamenti, di lavori da compiere e di progetti da portare a termine. Anche da tutto questo dipende poi il voto che sarà espresso alle urne dai cittadini. Sono molto importanti le deleghe a commercio e turismo che il sindaco Luigi De Mossi ha deciso di assegnare a Stefania Fattorini. La quale darà a breve le dimissioni dal cda di Fises, lei che per due mandati è stata nel consiglio di amministrazione anche della Camera di Commercio e che ha alle spalle una esperienza trentennale in Confcommercio. “Ho ricevuto tantissimi messaggi di congratulazioni, di stima e di felicitazioni – spiega Fattorini. – Ho vissuto delle ore molto belle, a breve entrerò nel pieno del lavoro. Avrò un ruolo delicato, con deleghe importanti. Spero di fare bene, nel tempo che rimane prima della mia entrata in servizio approfondirò tutto quello che c’è da approfondire”.

 

E ancora: “Conosco bene il mondo del commercio e conosco le problematiche che si stanno affrontando – dichiara ancora – D’altronde abbiamo vissuto due anni di pandemia da Covid e ora c’è anche la guerra in Ucraina. Le ripercussioni pratiche sono ben note e non aiutano nemmeno il mondo del commercio. Noi cercheremo di dare vita a iniziative che riportino le persone ad acquistare nei negozi di Siena e del suo centro storico. Speriamo di poter ricominciare a vedere il sorriso nelle persone. Mi auguro che già la Pasqua possa dare buone risposte in questo senso. Poi ci attendiamo buone risposte anche dall’estate, pure da un punto di vista turistico. Dovremo darci tanto da fare”.

 

In giunta comunale entrerà anche Pasquale Colella, che avrà la delega alla cultura che era rimasta scoperta dal momento delle dimissioni di Sara Pugliese. “Approfitterò del tempo che rimane alla mia entrata in servizio per conoscere meglio la macchina comunale – afferma Colella – e per poter essere poi da subito operativo. Sono particolarmente emozionato e sono conscio del grande impegno al quale sono chiamato. Con umiltà metterò la mia massima dedizione in questo ruolo per fare ciò che sono chiamato a fare”.