Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siena, in arrivo strisce pedonali sicure e count-down ai semafori: interventi per 340 mila euro

Esplora:

Dodici attraversamenti luminosi pronti entro il 20 marzo. Fotovoltaico su 22 pensiline dei bus

  • a
  • a
  • a

Una mobilità sostenibile e sicura: è questa la direzione che il Comune di Siena intende rafforzare attraverso progetti che rispondono alle necessità di chi quotidianamente si sposta all'interno della città, a piedi, in bici o utilizzando il trasporto pubblico. Stanno per vedere la luce infatti una serie di interventi dal valore di 340 mila euro, grazie alle risorse statali per la realizzazione di progetti relativi al campo dell'efficientamento energetico e dello sviluppo territoriale sostenibile. Dal potenziamento degli attraversamenti pedonali al miglioramento dell'illuminazione semaforica fino all'implementazione del servizio di bike sharing.
“Con questa azione - dice il vicesindaco di Siena, Andrea Corsi - vogliamo dare seguito a quanto già preannunciato alla fine dello scorso anno, realizzando per la città gli interventi promessi e che rispondono alle esigenze di sicurezza da parte degli utenti più fragili della strada. Per questo - ha aggiunto - è in corso di realizzazione, e già si iniziano a vedere le prime installazioni per la città, 12 attraversamenti pedonali luminosi”. E non è tutto: “Vogliamo intervenire su tutte e tre le branche principali della mobilità sostenibile: lo spostamento pedonale, la ciclabile e il trasporto pubblico locale”.

 

 


Il primo intervento di illuminazione e implementazione sui semafori, finalizzato al miglioramento della sicurezza pedonale, prevede la realizzazione di dodici attraversamenti pedonali luminosi (Apl) e l'installazione di “count-down” pedonali e veicolari alle intersezioni semaforizzate per migliorare il comfort e la sicurezza dei pedoni. Su questo, il vicesindaco Corsi ha precisato: “I contatori di count-down sono già pronti per l'intervento di efficientamento”.
Gli Apl che “sono in fase di realizzazione” hanno invece la funzione di illuminare le strisce pedonali (illuminamento orizzontale) ma anche il corpo del pedone (illuminamento verticale) al fine di incrementare la visibilità; inoltre i cartelli di attraversamento pedonale sono retroilluminati e dotati di box lampeggianti. Al fine di stabilire gli attraversamenti su cui intervenire in via prioritaria, sono stati schedati 63 attraversamenti pedonali scelti secondo un preciso principio.
“Abbiamo selezionato - ha spiegato Corsi - quelli che, in base a criteri oggettivi, risultano più rischiosi” e sono quelli in via B. Peruzzi/risalita San Francesco, via Aretina/Porta Pispini, Viale Mazzini/civ 12, e 79, Viale Sardegna 29, Via Fiorentina civ. 103/105, Via A. Sclavo/Int. Caduti di Vicobello, Viale delle Province/Rotatoria Fontebecci, Via U. La Malfa/Passaggio Calamandrei, Strada dei Tufi/Parccheggio scambiatore Via delle Province/supermercato, Via G. Gigli 42. Gli interventi sono in atto. Entro il 20 marzo gli Apl saranno in funzione ed entro metà aprile saranno conclusi i ripristini delle sedi stradali e dei marciapiedi.

 

 


Il secondo intervento, che riguarda la implementazione dell'illuminazione delle pensiline di attesa, è finalizzato al miglioramento della sicurezza e alla fruibilità del servizio di trasporto pubblico locale e prevede l'illuminazione mediante luci a led, alimentate da pannello fotovoltaico, di 22 pensiline di attesa degli utenti alle fermate del servizio di tpl. Tale intervento amplifica notevolmente sia il comfort che la sicurezza degli utenti. Nel territorio comunale sono presenti in totale 143 pensiline del tpl, di cui 49 sono già illuminate. Ma “le risorse a disposizione hanno consentito di prevedere l'implementazione di ulteriori 22 pensiline, e sarà inoltre l'occasione per ripristinare l'illuminazione degli impianti esistenti non funzionanti”, recita l’atto del Comune.
Il terzo e ultimo intervento del programma di efficientamento energetico e mobilità è invece incentrato sul bike sharing (bici a noleggio) ed è finalizzato alla promozione della mobilità ciclistica e alla sostenibilità. Prevede un'implementazione del servizio esistente al fine di renderlo capillare e maggiormente efficiente. “Attendiamo l'arrivo della bella stagione per metterlo a disposizione della città”, spiega il Comune, mentre sono state già ampliatee completate le seguenti postazioni esistenti: Fortezza (4 postazioni), Ravacciano (5 postazioni) Acquacalda (anche qui 5 postazioni) per un totale di 14 nuovi cicloposteggi. Previsto anche l'acquisto di 25 biciclette a pedalata assistita per migliorare la qualità del servizio offerto. “I tre progetti - conclude il vicesindaco Andrea Corsi - sono tutti volti alla tutela e salvaguardia di chi si sposta a piedi all’interno della nostra città. Interpretiamo questo lavoro che stiamo ultimando come l'inizio di un percorso di messa in sicurezza di tutti gli attraversamenti pedonali” e punti sensibili.