Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Palio, l'incontro tra il sindaco e il rettore del Magistrato: "Sarà una gioia tornare alla normalità"

  • a
  • a
  • a

A Siena primo incontro ufficiale, nel suo nuovo ruolo di Rettore del Magistrato delle contrade, per Gianni Morelli, fresco di elezione al posto di Claudio Rossi. Ha incontrato il sindaco Luigi De Mossi, che ha ribadito la vicinanza dell’amministrazione comunale al fondamentale organismo paliesco. La collaborazione è sempre stata stretta, ma in questo periodo è destinata a intensificarsi ulteriormente, visto che, dopo due anni di pandemia, sono concrete le speranze di tornare alla normalità a cui i senesi sono abituati. Oltre all’auspicato ritorno del Palio, ci sono anche la quotidianità e i rituali dei diciassette popoli da ritrovare. Insieme a Morelli, sono stati ricevuti il prorettore Carlo Piperno e la nuova deputazione del Magistrato composta da Alessandro Mariotti, Emanuele Squarci e Giovanni Arduini.

Parlando della missione che lo attende, il Rettore, fin da poche ore dopo la sua elezione, ha messo in evidenza l’esigenza di ritrovare tutte le feste titolari, a cominciare da quella del Valdimontone, in programma a fine aprile, che apre tutte le celebrazioni delle consorelle, ma la cui ultima edizione risale al 2019. “Vedere i Servi imbandierati e tornati alla vita - ha commentato Morelli - sarà un segnale fondamentale per tutta Siena. Sarà il primo passo verso la completa rinascita, tutto il resto verrà di conseguenza”.

In tal senso, dunque, è accolta con soddisfazione la comunicazione che la dirigenza montonaiola ha diffuso per far sapere che nella giornata di sabato 30 aprile, “in occasione della festa titolare in onore della Madonna del Buon Consiglio”, come si legge nella nota, avrà luogo il battesimo contradaiolo per i nati negli anni tra il 2017 e il 2021. “Tutti gli interessati - fanno sapere dai Servi - possono rivolgersi alla cancelleria o ai maestri dei novizi entro e non oltre il 26 marzo”. I contatti mail da utilizzare sono [email protected] oppure [email protected]