Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siena, manifesti annunciano il ritorno del Palio ma c'è la sorpresa

  • a
  • a
  • a

"Riè Palio!". Da alcuni giorni sui muri di Siena, tanto nel centro storico che in periferia, questa frase in nero e oro campeggia da una serie di manifesti, che contengono anche la premessa "Se la voglia è contagiosa..." La cosa ha provocato curiosità e ha anche scaldato il cuore dei senesi a cui, da contradaioli, il desiderio di rivedere i colori e il calore della Festa non manca certo. Anzi, si alza come una febbre via via che ci si avvicina al 31 marzo, giorno in cui ufficialmente finirà l'emergenza e la strada per mettere il tufo in Piazza si farà ancora più in discesa.

 

 

Cosa c'è dietro i poster affissi in città, dunque? Si tratta dell'iniziativa di qualcuno che ha voluto festeggiare in questo modo l'imminente ritorno delle Carriere dopo due anni di stop forzato per colpa della pandemia legata al Covid? Potrebbe anche essere così, o almeno sarebbe un'ipotesi suggestiva e anche romantica. All'occhio più attento, però, non sfugge un particolare decisivo che probabilmente risolve il mistero: la grafica della scritta che balza subito all'occhio è la stessa che ha accompagnato le tre edizioni delle figurine FiguriAMOciSIENA.

 

 

Allora, in attesa di tornare a vibrare per gli "snelli barberi" che "fremono" nell' "Entrone senese avito", la soluzione dell'enigma va ricercata nell'imminente uscita del quarto album per collezionisti non solo senesi, visto che grazie agli scambi via posta, una pagina Facebook dedicata agli incontri virtuali tra appassionati e perfino un sito internet nazionale specializzato nel "celo manca", ormai le barriere locali sono abbattute e le schiere si spalmano su tutto lo Stivale. Si sta per alzare il sipario sulla novità? A giudicare dai manifesti, sì. Questione di giorni. Questa quarta puntata sarà dedicata ai cavalli: nomi leggendari di soggetti vittoriosi, ma anche di chi non ha mai trionfato all'ombra della Torre del Mangia (o ci è riuscito una sola volta dopo tante prove da protagonista), ma ha saputo lasciare comunque la propria impronta. E poi informazioni su genealogia, protocollo, storia e quant'altro ruoti intorno a questi animali venerati da ogni senese. Il tutto affidato alle conoscenze di autentici esperti, sia della materia equina che della tradizione.