Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siena, palpeggia le ragazze e chiede di fare sesso, poi si spoglia e compie atti osceni. Arrestato dalla polizia

  • a
  • a
  • a

Palpeggia giovani donne, le molesta, fa avance molto pesanti e alla fine si spoglia lasciandosi andare ad atti osceni, sotto gli occhi di numerosi presenti, creando intorno a sé un fuggi fuggi generale. Serata di follia domenica in centro a Siena, con una serie di giovani, anzi giovanissime, che si sono imbattute in un cittadino bengalese di 31 anni che nel giro di poche ore ha molestato due ragazze, di cui una minore di 14 anni e poi si è spogliato facendo atti inequivocabili davanti ad altre donne.Tutto è andato avanti fino all’intervento della polizia, che ha colto lo straniero sul fatto, lo ha bloccato e quindi arrestato con l’accusa di violenza sessuale. I fatti si sono susseguiti nel giro di pochissimo tempo: arrivata infatti la prima segnalazione, mentre gli agenti lo stavano cercando hanno ricevuto altre richieste di aiuto per i comportamenti dello straniero.

L’uomo ha iniziato ad agitarsi dentro un negozio, in via Montanini. Qui ha avvicinato un gruppetto di ragazzine intente a provarsi capi di abbigliamento. Prima si è rivolto a un’adolescente, con meno di 14 anni, chiedendole esplicitamente di avere un rapporto sessuale con lui, poi, al suo rifiuto, l’ha palpeggiata sul seno con forza, finché lei, impaurita, è riuscita a rifugiarsi dentro al camerino di prova. Una cliente e la commessa che si trovavano nelle vicinanze sono intervenute allontanando l’uomo e dando immediatamente l’allarme. Mentre la polizia aveva trasmesso la segnalazione e le pattuglie stavano cercando l’individuo nella zona, altre segnalazioni sono giunte alle forze dell’ordine. Veniva infatti richiesto un intervento urgente in via Pantaneto, dove si segnalava che un uomo, dopo aver fatto violenza su una giovane all’interno di un locale pubblico, stava compiendo atti osceni davanti ad un gruppetto di giovani donne. Gli agenti delle Volanti subito arrivati sul posto, l’hanno bloccato mentre ancora si trovava dentro al locale.

Dai primi riscontri effettuati dai poliziotti è emerso che le ragazze, dopo che lo straniero aveva tentato un approccio sessuale con loro (come aveva tentato anche nel negozio), spaventate, si erano rifugiate all’interno della pizzeria, proteggendosi dietro al bancone. Ma al trentunenne non è bastato prendersela con le ragazzine: infatti ha aggredito, palpeggiandola con violenza, una dipendente del locale che era intervenuta in difesa delle giovani. Non soddisfatto, si è abbassato i pantaloni compiendo atti osceni di fronte ai presenti. Lo ha bloccato la polizia che ha arrestato in flagranza di reato lo straniero per violenza sessuale, aggravata dall’aver compiuto il fatto nei confronti di una minore di 14 anni. L’uomo è stato anche denunciato per atti osceni. L’uomo è stato collocato dalla Volante presso psichiatria in stato libertà. Arresto convalidato.