Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vaccinati i primi bambini: ecco come prenotare la dose e dove occorre andare

Esplora:

  • a
  • a
  • a

A Siena la prima è stata Gaia, 11 anni, arrivata in anticipo sull’orario di appuntamento delle 9. Poi c’è stato Alessandro, che ama pattinare, i fratellini che sono entrati per mano al padre, Lorenzo che si è seduto subito sul lettino in attesa della puntura. I primi trenta piccoli in provincia di Siena che hanno ricevuto la vaccinazione tanti Covid con il Pfizer pediatrico, destinato a chi ha tra 5 e 11 anni di età, sono arrivati nella mattina di giovedì 16 dicembre alla sede dell’Asl Toscana sud est al Ruffolo. Si replica anche negli altri cinque centri senesi individuati per la vaccinazione pediatrica, in alcuni giorni specifici e sempre su prenotazione dal portale della Regione Toscana: gli ambulatori pediatrici degli ospedali di Campostaggia e Nottola, il centro Macchia Faggeta di Abbadia San Salvatore, la sala polivalente ex Macelli a Montepulciano, il poliambulatorio La Fabbrichina a Colle Val d’Elsa. In ogni caso si tratterà di sedute o sedi dedicate esclusivamente ai più piccoli, con ambienti e iniziative particolari rivolte proprio a loro. A partire dalla Pimpa, la testimonial individuata dalla Regione, che accompagnerà i bambini in questo percorso. Ieri a tutti i piccoli è stata consegnata l’immagine della celebre creazione di Altan, una sorta di “buono” per ritirare tra tre settimane, all’effettuazione della seconda dose, una calamitina proprio con la Pimpa a ricordo della vaccinazione anti Covid.

“La lotta contro la pandemia entra in una nuova fase – afferma Antonio D’Urso, direttore generale dell’Asl Toscana sud est – con il coinvolgimento dei bambini tra 5 e 11 anni. La vaccinazione si è fin qui rivelata uno strumento decisivo per limitare la diffusione e soprattutto le conseguenze più gravi del virus, per questo coinvolgere una ulteriore fascia di età può essere un passaggio di grande rilevanza”. “E’ partita in tutta la Toscana la vaccinazione anti Covid per i bambini tra 5 e 11 anni ed è stata garantita dal dipartimento Materno infantile dell’Asl Toscana sud est – spiega il direttore del dipartimento stesso, Flavio Civitelli – la piena copertura per la somministrazione di tutte le dosi disponibili in questa prima fase. Si tratta di circa di un migliaio di appuntamenti per le prossime settimane, in provincia di Siena, e la risposta delle famiglie che in pochi giorni hanno saturato le agende ci incoraggia a proseguire su questa strada”.

Al via anche le vaccinazioni pediatriche all’Aou Senese, su bambini vulnerabili e portatori di particolari fragilità che necessitano di una specifica protezione contro le infezioni e che devono quindi essere vaccinati prioritariamente e in ambiente protetto. Queste vaccinazioni sono somministrate in due ambulatori dedicati, situati al lotto 4, piano -5, nei locali abitualmente destinati alla palestra della riabilitazione funzionale dell’età evolutiva all’interno del dipartimento della donna e dei bambini. “Con l’arrivo dei primi vaccini in formulazione pediatrica parte anche nel nostro hub vaccinale la campagna vaccinale per i bambini fragili nella fascia di età 5-11 anni: la seconda somministrazione viene effettuata dopo 21 giorni – spiega la dottoressa Maria Teresa Bianco, direttore della Farmacia ospedaliera dell’Aou Senese - Negli ambulatori vengono svolte contestualmente anamnesi e somministrazione del vaccino”. “Pediatria impegnata in prima linea per assistere, accompagnare e monitorare i piccoli pazienti fragili prima, durante e dopo la somministrazione del vaccino: già contattate oltre 200 famiglie – sottolinea il professor Salvatore Grosso, direttore della Pediatria dell’Aou Senese - Ai bambini viene somministrato Pfizer, un vaccino che gli esperti considerano estremamente sicuro. La vaccinazione è uno strumento necessario, specialmente per i pazienti fragili in questa fascia di età – aggiunge il professor Grosso - perché li protegge dalla contagiosità delle ultime varianti del virus mentre il rischio di eventi avversi è decisamente basso”.