Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siena, ecco tutti i lavori annunciati dal Comune. Frecciate velenose contro il precedente sindaco, Bruno Valentini

  • a
  • a
  • a

A Siena otto milioni di lavori pubblici annunciati dall'amministrazione comunale guidata dal sindaco Luigi De Mossi. Il primo cittadino durante la presentazione degli interventi ha sottolineato che è stato portato avanti un lavoro di valorizzazione delle risorse per cercare di andare incontro alle esigenze e alle necessità dei cittadini. Ma quali saranno gli interventi? Di seguito l'elenco dei lavori per i quali l'amministrazione vuole concludere la fase progettuale entro l'anno ormai in scadenza.

Marciapiede e sede stradale Viale Bracci (450 mila euro), interventi di lastricatura centro storico (800 mila), riqualificazione bagni pubblici (riguarderà tre strutture di proprietà comunale: Piazza Madre Teresa di Calcutta, Sottopasso La Lizza, Via Beccheria. Valore intervento 380 mila euro), censimento patrimonio arboreo (valore intervento 40 mila euro), illuminazione pubblica (efficientamento punti luce, 500 mila euro), asfaltatura Ravacciano (400 mila), progettazione Villa Rubini (100 mila), deviazione via Berlinguer (un milione di euro), riqualificazione spazi Biblioteca (40 mila euro, contributo Regione Toscana 320 mila euro), incarico progettazione generale impianti Biblioteca e progetto esecutivo I lotto (70 mila euro). Gli altri progetti: impianti sportivi (80 mila euro), intervento di sistemazione del velopattinodromo (400 mila), stadio (150 mila), tappeti di usura Piazzale Rosselli (85 mila euro), sistemazione via Banchi (100 mila), serbatoi anticendio Teatro dei Rinnovati (60 mila euro), ex Collegio San Marco (valore dell’intervento 1,5 milioni di euro), pavimentazione via Fontenuova (230 mila euro), rotatoria Due Ponti (850 mila euro), Palazzetto Sport Comune di Siena e Polisportiva Mens Sana (proprietaria dell’impianto) con la riqualificazione del palazzetto dello sport Palaestra. Valore intervento di 1,1 milioni di euro.

Durante la presentazione dei lavori, non sono mancate frecciate velenose alla precedente amministrazione comunale, guidata da Bruno Valentini. “Questi interventi – ha spiegato il vicesindaco Andrea Corsi – testimoniano che il nostro lavoro è drasticamente diverso rispetto a quello dell’amministrazione precedente. Avere il bilancio in ordine, salvo poi scoprire che non era proprio così, e renderlo un mantra fino a se stesso non è uguale a tradurre il bilancio in ordine in azioni concrete. Qui c’è tutta la differenza tra una buona amministrazione e una che non sa interpretare i bisogni della città”.