Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siena, ladri in azione in due appartamenti. Rubati soldi e gioielli. I malviventi scoperti dalla coppia che rientrava in casa

Gennaro Groppa
  • a
  • a
  • a

Due furti in appartamento in pieno pomeriggio, sabato scorso, poco dopo le ore 17, in strada dei Cappuccini, a Siena. Due giovani a volto scoperto si sono intrufolati in abitazioni contigue, e all’interno hanno fatto razzia. Sono riusciti a portare via soldi in contanti e gioielli per il valore di alcune migliaia di euro. Dopo essere stati scoperti, quando la coppia proprietaria di una delle due abitazioni è rientrata a casa, sono riusciti a darsi alla fuga e a far perdere le proprie tracce. Sono in corso indagini per tentare di rintracciarli, dopo la denuncia presentata ai carabinieri. In zona sono presenti alcune telecamere, quelle posizionate nelle vicinanze della tabaccheria del quartiere potrebbero avere inquadrato i due o l’automobile da loro utilizzata. Forse i due giovani avevano studiato i colpi da compiere. Hanno infatti atteso che la coppia uscisse dall’abitazione per entrare in azione. I due fidanzati avevano tra l’altro portato via anche il loro cane, che a volte lasciano a casa. A quel punto i ladri hanno deciso di iniziare le loro operazioni.

Sono entrati in un primo appartamento, posizionato al piano terra. Hanno forzato la porta di ingresso, poi si sono diretti verso la cassaforte. Quasi sicuramente sapevano della sua presenza all’interno della casa, dato che avevano portato con loro la fiamma ossidrica. L’appartamento è abitato da una signora che vive sola e che in quel momento non era in casa. E’ la seconda volta in quattro anni che la donna subisce un furto di questo tipo. I due ladri utilizzando la fiamma ossidrica sono riusciti ad aprire la cassaforte e si sono impadroniti del denaro e dei gioielli. Sono poi passati all’abitazione vicina. In questo caso con l’utilizzo di una scala sono riusciti ad arrivare alla terrazza posizionata al secondo piano. Sono saliti e sono stati capaci di forzare l’avvolgibile della serranda e di entrare nella seconda casa. Hanno messo a soqquadro l’appartamento e hanno trovato gioielli del valore complessivo tra i 3 e i 4 mila euro. Tuttavia in questo caso i due ladri non hanno potuto terminare l’opera perché quando si trovavano ancora dentro l’appartamento i proprietari sono tornati in casa.

Racconta Alessandro Marzoli, uno dei due proprietari: “Siamo tornati da fuori attorno alle ore 18,30 e la mia fidanzata è andata ad aprire la porta dell’abitazione. Ma quando l’ha fatto ha sentito dei rumori provenire dall’interno. Si è spaventata ed è scappata via di corsa. In questo frangente i ladri hanno avuto il tempo addirittura di uscire dall’abitazione dalla porta d’ingresso e di andarsene”. In questi concitati frangenti i due malviventi sono stati visti. Afferma Marzoli: “Alcuni nostri vicini si sono accorti della loro presenza. Si trattava di due giovani, attorno ai venti anni. Non hanno parlato quando li hanno visti, quindi è impossibile dire se fossero italiani o stranieri o se avessero qualche accento particolare. Comunque erano a volto scoperto”. All’interno della casa, Marzoli e la fidanzata hanno trovato poi una grande confusione. “Mancavano anelli e gioielli della mia compagna - afferma l’uomo - I ladri avevano aperto armadi e cassetti e gettato tutto alla rinfusa, probabilmente cercavano soldi all’interno ma non ce n’erano. Provi una brutta sensazione quando accadono episodi di questo tipo. Credo che i ladri avessero studiato il colpo e le sue tempistiche. Hanno infatti aspettato che uscissimo di casa per entrare in azione, e stavolta avevamo portato con noi anche il nostro cane. A volte vediamo delle persone posizionate nelle vicinanze dentro a delle macchine. Sembra che ascoltino la musica o che stiano aspettando qualcuno. Forse chi ha effettuato il colpo ha studiato prima in maniera accurata i movimenti di chi abita in queste vicinanze”. Sui furti indagano i carabinieri. (Foto di archivio)