Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siena, apertura dell'anno accademico con ospite d'onore: arriva Mattarella. Città blindata e tiratori scelti

  • a
  • a
  • a

A Siena, oggi, è il giorno del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ospite d’onore all’ inaugurazione del 781esimo anno accademico dell’Università degli studi. La cerimonia prenderà il via alle 11 nella cripta della Basilica di San Francesco e l’ingresso sarà esclusivamente a inviti riservati a presenze illustri. L’apertura spetterà al Magnifico rettore Francesco Frati, a seguire ci saranno gli interventi della rappresentante delle studentesse e degli studenti Rosalia Selvaggi, della rappresentante del personale tecnico amministrativo Daniela Bellucci e la prolusione del professore onorario Roberto Venuti dal titolo Il secolo di Kafka, dedicata allo scrittore praghese di lingua tedesca che con la sua narrativa ha saputo cogliere e anticipare nodi, contraddizioni e tragedie della storia e della cultura del Novecento. Al termine, il capo dello Stato si recherà presso la Fondazione Toscana life sciences (Tls) per una visita di cortesia e incontrerà, in forma privata, una rappresentanza dei ricercatori e dei dipendenti.

Il programma della visita avrà inizio al di fuori del Senese, dal momento che l’aereo presidenziale non atterrerà ad Ampugnano, bensì all’aeroporto militare Baccarini di Grosseto, da dove si muoverà il corteo con l’auto, la scorta e il supporto della Stradale del capoluogo maremmano per raggiungere la città del Palio, in parte blindata. Vista l’importanza della personalità, trattandosi della più alta carica dello Stato, infatti, le forze dell’ordine sono mobilitate tanto in periferia che nel centro storico e avranno a disposizione cani antisabotaggio e tiratori scelti. Il percorso è stato studiato e disegnato sotto il controllo della Questura, che ha fornito indicazioni precise. Il tracciato sarà presidiato da 40 gli agenti della polizia municipale, per far scorrere agevolmente la colonna di mezzi e regolare il traffico che subirà inevitabili modifiche, creando disagi temporanei alla cittadinanza.

Fino a quando sarà ritenuto necessario (orientativamente, le 13) sarà in vigore il divieto di sosta con rimozione coatta di ogni veicolo su entrambe le carreggiate in via Vallerozzi, piazza Ovile, via degli Orti, via di Mezzo, via dei Rossi, via dell’Abbadia, piazza dell’Abbadia, piazza Bargagli Petrucci e via della Stufa Secca. Transito privato interdetto tra porta Ovile e piazza San Francesco e fra quest’ultima e via Garibaldi, dove passeranno solo i veicoli al seguito di Mattarella. Per venire incontro ai residenti che hanno il permesso ztl nel settore 1 Ovile, il Comune ha organizzato la sosta gratis nel posteggio San Francesco, fino ad un massimo di 90 auto, fino alle 20 di questa sera. In periferia, divieto di sosta su entrambe le carreggiate in strada del Petriccio Belriguardo tra il distributore Tamoil, il civico 31 e il primo accesso a via Conti.