Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siena, Commissione David Rossi: è il giorno delle Iene

  • a
  • a
  • a

Hanno usato l’ingresso principale per entrare in questa pagina di storia. Anzi, hanno provato addirittura a riscriverla, fallendo come tutti quelli che finora hanno bussato alla porta della magistratura. Nel bene e nel male (alcuni servizi sono sembrati forzati), Le Iene sono state tra i protagonisti negli anni successivi alla morte di David Rossi. E oggi, non a caso, saranno sentite dalla commissione parlamentare che indaga sulla vicenda. A Roma saranno presenti Marco Occhipinti e Antonino Monteleone, rispettivamente autore del programma e inviato sul campo. Un’accoppiata che ha vissuto in prima fila, vista anche la vicinanza con Antonella Tognazzi e Carolina Orlandi, alcuni passaggi della vicenda. Montelone era insieme ai famigliari, quando nel 2017 il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, fece tappa a Siena per il 33esimo congresso nazionale dell'Associazione nazionale magistrati, incalzando il capo della Procura senese, Salvatore Vitello, sulle inchieste chiuse.

 

 

 

Sempre suo il faccia a faccia televisivo con Pierluigi Piccini, che convinse la Procura di Genova a indagare sulla storia dei presunti festini, ai quali avrebbero partecipato alcuni magistrati senesi, menzionata dall’ex sindaco. Indagine poi archiviata senza che le risultanze provassero un comportamento fraudolento da parte dei pubblici ministeri. Da allora Le Iene si sono messe un po’ in disparte sul caso, ma due giorni fa sono tornate alla carica con un nuovo servizio. Un assemblaggio tra passato e presente, con alcune vecchie interviste e altre realizzate durante la visita a Siena della commissione. Nulla di inedito, sebbene gli autori abbiano voluto porre l’attenzione sulle parole del presidente Pierantonio Zanettin, che al termine della due giorni, aveva espresso le perplessità dei commissari sulla tesi del suicidio

 

 

Frasi rimbalzate circa un mese fa tra media locali e agenzie nazionali, anche se non tutti le avevano captate. “Sono colpito dal servizio delle Iene sulla morte di David Rossi – ha scritto su Twitter Guido Crosetto, ex deputato di Fratelli d’Italia. - Pazzesca l'omertà che circonda la vicenda. Sconvolgente il comportamento della magistratura”. Immediata la replica di Zanettin: “Posso assicurare che la commissione parlamentare di inchiesta sulla morte di David Rossi, che presiedo, sta facendo tutto il possibile per arrivare alla verità. Siamo in procinto di disporre nuove perizie e nuove audizioni per colmare le lacune delle indagini della magistratura”. Nel servizio andato in onda martedì, è presente anche un passaggio relativo alle dichiarazioni di Giancarlo Pittelli, che intercettato nell’ambito del processo Rinascita Scott, aveva sostenuto che Rossi fosse stato ucciso. L’avvocato, che è difeso anche dall’ex presidente di Mps, Giuseppe Mussari, aveva poi parzialmente ritrattato, ma la commissione si è comunque mossa per capire chi fosse il suo interlocutore. Tra le volontà, ci sarebbe anche quella di ascoltare il legale per circostanziare le dichiarazioni.