Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siena, ancora 15mila over 50 da vaccinare: sono il 12%

  • a
  • a
  • a

Sono circa 15 mila gli ultracinquantenni in provincia di Siena che ancora non si sono vaccinati. Su questa platea di persone, ancora significativa, si stanno concentrando ormai da tempo gli sforzi dell’intero sistema sanitario con opere di sensibilizzazione: se è vero che il rischio di contagio non si azzera, pur diminuendo sensibilmente, ricevere le due dosi (e l’unica nel caso del vaccino Janssen) quasi sempre salva la vita e nella larghissima maggioranza dei casi consente di non sviluppare forme severe.Quindicimila over 50, si diceva. Che su una platea di 128.500 abitanti nel Senese significa circa il 12% da intercettare e da immunizzare. Ovvero l’88% delle persone, in questa fascia d’età, si sono già vaccinate: il buono è che è un dato importante, decisamente più alto rispetto a quello di altre province (anche della vicina Grosseto); il meno buono è che c’è ancora lavoro da fare.

 

 

D’altra parte l’Asl Toscana Sud Est sta mettendo in campo tutte le proprie risorse: la giornata di domenica dedicata alla vaccinazione degli stranieri  è solo l’ultima di una serie di iniziative che vanno proprio in questa direzione. Avvicinare il più possibile la vaccinazione alla popolazione, come nel caso del camper che ha fatto sosta a Colle Val d’Elsa, in questo momento è la priorità: anche perché la fase di assalto alle dosi, con le file e la ressa agli hub sembra ormai lontanissima. Ora le fiale ci sono, le forniture sono regolari e ci sono vaccini a sufficienza per tutti. Anche per quelli che ancora non si sono convinti dell’efficacia della più efficace arma oggi a disposizione contro il virus.

 


Dei 15mila over 50 ancora non vaccinati, quasi un terzo, circa 4.500, sono nella fascia tra i 50 e i 59 anni. Anche tra loro la percentuale è buona, attorno all’85%, in linea o poco superiore con quella degli altri ultracinquantenni. Fanno eccezione e alzano la percentuale gli over 80, per i quali la copertura è quasi totale. I dati che da una settimana fornisce l’Aou Senese, relativamente ai ricoverati al policlinico, d’altra parte lasciano poco spazio all’interpretazione. Gli under 65 vaccinati non finiscono in ospedale e i casi di ultrasessantacinquenni immunizzati e ricoverati, considerando l’alta percentuale di chi ha già ricevuto le due dosi, è comunque molto bassa. E’ altrettanto significativo osservare come si sia ulteriormente abbassata l’età media, con un numero significativo di under 50 (tutti non vaccinati) tra le persone in cura, in una percentuale assai più alta rispetto all’epoca pre-somministrazioni.