Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Toscana, incidente stradale fra Castiglione della Pescaia e Follonica. Muore ragazza 19enne

Giovanna Belardi
  • a
  • a
  • a

Perde il controllo dell’auto dopo una curva e si schianta contro una pianta. Un’altra tragedia della strada martedì sera intorno alle 22,30 lungo la provinciale 158 delle Collacchie tra Castiglione della Pescaia e Follonica, in località Puntone nel Comune di Scarlino. La Yaris condotta da Sara D’Apolito, 19 anni di Pienza, è finita contro una pianta a bordo strada e per la giovane non c’è stato nulla da fare, è deceduta sul colpo. Quando sul posto sono arrivati i primi soccorritori, i sanitari dell’ambulanza medicalizzata di Follonica e anche Pegaso, hanno potuto solo constatare il decesso. I carabinieri di Follonica stanno cercando di ricostruire la dinamica dell’incidente e anche ieri mattina sono tornati nel punto del sinistro per capire cosa possa essere successo. Di certo è che la vettura della giovane, per cause da accertare, dopo una delle curve è uscita dalla corsia di marcia, sbattendo prima contro il guard rail e poi finendo la corsa contro l’albero. Nell’incidente non sono rimasti coinvolti altri veicoli. Sara si stava dirigendo dunque in direzione di Follonica, dove sembra l’aspettassero degli amici e proveniva da un campeggio di Castiglione dove si trovava per motivi di lavoro. Amava infatti molto il mare e per questa estate aveva deciso di fare un’esperienza lavorativa come istruttrice di Sup, sua grande passione. Pienza ieri mattina si è svegliata attonita per la terribile notizia. Sara, come la sua famiglia, era infatti molto conosciuta.

 

 

 

 

 

La notizia della tragedia che si è consumata nel Grossetano già dalla notte si era diffusa in Val d’Orcia e la mattina aveva raggiunto tutti. Bella e solare, Sara si era da poco diplomata ai Licei Poliziani di Montepulciano. Lo stesso istituto ha postato sulla pagina Fb la notizia esprimendo cordoglio per quest’altra morte. A fine luglio infatti, sempre in tragiche circostanze e sempre a causa di un’auto, prof e compagni si erano trovati a comunicare il proprio dolore per la scomparsa di Yara Gattavecchi, 16 anni, investita dall’amica per una tragica fatalità. “Ancora lacrime ai Licei Poliziani. E' venuta a mancare Sara D'Apolito studentessa appena diplomata al Liceo Linguistico, classe 5^BL - si legge nel post -. La comunità del Liceo Poliziano piange la prematura scomparsa di Sara, si stringe alla famiglia e partecipa al loro dolore e al dolore straziante di tutti coloro che con Sara hanno condiviso giornate e anni di vita, di studio, di passione, di gioia, di speranza”. E così la ricorda un insegnante della scuola, docente di lingue straniere: “Non è stata una mia alunna, ma ho sempre conosciuto Sara. Una ragazza molto benvoluta e volonterosa. Era una giovane che si impegnava molto. Era andata anche in Argentina per imparare lo spagnolo, lingua che aveva scelto di studiare insieme all’inglese e al francese. E ora si trovava al mare, perché era al lavoro”. Mare che amava tanto, come testimoniano le foto lasciate sui social di lei sorridente e felice. Ieri mattina i familiari di Sara sono andati a Follonica per incontrare gli inquirenti, mentre la salma della ragazza si trova all’obitorio dell’ospedale di Grosseto a disposizione dell’autorità giudiziaria.

 

 

 

 

Tutta Pienza si è stretta intorno alla famiglia, molto nota nel settore della ristorazione e il Comune ha voluto pubblicamente esprimere il cordoglio: “Desideriamo stringerci attorno alla famiglia e agli affetti di Sara, troppo giovane per andare via. Alla mamma Caterina, al babbo Massimiliano, al fratello Matteo, alla nonna Fiorella, allo zio Luciano, alla zia Nada e alla cugina Diletta mandiamo un abbraccio forte, da parte nostra e di tutta la comunità”. Cordoglio anche da parte dell’Us Pianese, legata alla famiglia: “La U.S. Pianese, nel nome del Presidente Maurizio Sani, della dirigenza, dello staff e dei calciatori, esprime le più sincere condoglianze e la propria vicinanza alla famiglia D’Apolito per la prematura e tragica scomparsa di Sara. La Società si unisce al dolore della famiglia”.