Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Mps, Salvini: "No alla svendita. Posti di lavoro? Impensabili 6.000 esuberi come ipotizzato"

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Matteo Salvini è intervenuto sulla situazione relativa a Mps. "Monte dei Paschi di Siena, no allo spezzatino. La Lega ha 4 obiettivi. Primo: difesa dei posti di lavoro, perché sono impensabili 6.000 esuberi come ipotizzato. Secondo: difesa degli sportelli bancari, soprattutto nei Comuni e nei paesi più piccoli. Terzo: difesa del marchio storico della banca più antica del mondo (nata nel 1472). Quarto: creazione del terzo polo bancario italiano, avvicinando a Mps (con la regia dello Stato) altri istituti emiliani, liguri o pugliesi per poter trasformare Mps nella Banca dei Territori, lasciando a Intesa e UniCredit il ruolo di grandi player", ha affermato il segretario della Lega

 

 

Salvini ha quindi proseguito: "Vendere, o meglio svendere adesso, in queste difficili condizioni di mercato, non ha senso. Allo Stato (quindi ai cittadini) costerebbe molto di meno garantire la prosecuzione delle attività ad Mps ed una messa sul mercato in tempi migliori. Aggiungo che a Siena i cittadini voteranno per il seggio parlamentare il 3 ottobre perché il deputato del Pd (Padoan) si è dimesso per andare a fare il presidente di UniCredit. Vi sembra normale?", ha concluso il leader della Lega. 

 

 

Anche nelle scorse settimane Salvini si era espresso più o meno in questi termini: "Escludo che la Lega dia il consenso a qualsiasi ipotesi di svendita accelerata, non è possibile. Se c’è bisogno di qualche anno in più per riportare in equilibrio la banca, la Lega c’è. Nessun tipo di svendita perché lo impone l’Europa. In parlamento e in Europa e ovunque - aveva affermato - la Lega farà di tutto per evitare che salti un solo posto di lavoro legato a Mps. E’ la banca più antica di tutte, sopravvissuta a due guerre ma non al Pd. Accompagneremo i risparmiatori e i lavoratori sulla via della ripartenza senza svendere. Che poi venga il Pd a spiegare ai senesi come rimediare al disastro fatto da loro è surreale”. Ora una nuova presa di posizione.