Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siena, presunto stupro: Portanova sceglie di non rispondere

  • a
  • a
  • a

Manolo Portanova, il giovane calciatore del Genoa agli arresti domiciliari per il caso di presunto stupro ai danni di una 21enne, si è avvalso della facoltà di non rispondere. Il giocatore si è recato questa mattina (14 giugno) in tribunale a Siena per essere sottoposto all'interrogatorio di garanzia, accompagnato da un legale, ma ha scelto di non rispondere alle domande del giudice per le indagini preliminari Jacopo Rocchi. Una strategia già seguita da un altro degli accusati, che tra l'altro è suo parente, mentre il terzo ha dato la propria versione al magistrato, parlando di un rapporto consenziente con la ragazza.

 

 

Portanova, per evitare la ressa di giornalisti e fotografi davanti all'ingresso del palazzo di giustizia, è entrato dal retro e sempre da lì è uscito al termine dell'incontro. Si è così concluso il ciclo di audizioni per le tre persone sottoposte alla misura degli arresti domiciliari, mentre un quarto ragazzo che risulterebbe coinvolto è minorenne e dunque è indagato ma resta a piede libero. Di lui si sta occupando il tribunale dei minori di Firenze. Non è escluso, a questo punto, che venga nuovamente convocata la vittima del presunto abuso, che è già stata ascoltata due volte e che avrebbe detto di essere caduta in una trappola quando, accompagnata da un'amica (anche lei già interrogata), ha accettato l'invito del calciatore di andare a una festa privata in un'abitazione nei pressi di piazza del Campo. Lì si è appartata con Manolo per un po' di intimità, ma a un certo punto sono arrivati gli altri tre e si sarebbe consumato lo stupro, sul quale però le versioni contrastano.

 

 

A tal proposito, saranno fondamentali gli esami irripetibili previsti per mercoledì: la guardia di finanza analizzerà i cellulari sequestrati ai tre arrestati, per vedere se all'interno c'è traccia delle foto e dei filmati che, come riferito dalla 21enne, sarebbero stati fatti durante la presunta violenza e che potrebbero essere stati cancellati