Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siena, presunta violenza sessuale di gruppo: tre arresti. C'è anche un giovane calciatore di Serie A

  • a
  • a
  • a

Una presunta violenza sessuale di gruppo, denunciata da una 21enne di Siena, ha portato ieri all'arresto di tre giovani senesi, tutti ventenni. Il delicato caso era approdato da alcuni giorni sulle scrivanie della Procura di Siena, a seguito della denuncia della giovane.

 

L'autorità giudiziaria senese ha aperto un fascicolo di indagine – con procedura immediata trattandosi di violenza sessuale – mettendo subito nel mirino quattro persone, tre ventenni – posti agli arresti domiciliari dagli agenti della polizia di Stato - e un minore, quest'ultimo per adesso solo indagato. Due dei maggiorenni hanno cognomi ben conosciuti in città, e due risulterebbero essere calciatori che militano tra giovanili e prima squadra in serie A. Secondo quanto riferito dalla presunta vittima nella denuncia finita nelle mani del Procuratore capo della Repubblica di Siena, Salvatore Vitello (nella foto), i quattro avrebbero abusato di lei durante una festa organizzata in una casa in città. Uno di quei party organizzati fra amici, ora che il morso della pandemia e delle restrizioni è meno feroce. E dove la situazione potrebbe essere sfuggita di mano con l'alcol e le droghe a fare da propellente di questo crimine odioso. La giovane si è fatta coraggio e ha deciso di raccontare quanto accaduto.

 

I magistrati si sono mossi con i piedi di piombo e il massimo riserbo, per riscontrare la versione della 21enne, ricostruire con esattezza quanto accaduto e al tempo stesso tutelare la privacy della presunta vittima, grazie all'attivazione del “Codice Rosso”. E a seguito dei primi accertamenti, ecco scattare la misura cautelare per i tre presunti responsabili. Arresti e perquisizioni sono avvenuti a Siena e in Sicilia. Al palazzo di giustizia è stata infatti costituita una sorta di “task force” che si attiva rapidamente per supportare chi subisce violenze e maltrattamenti e prende in carico in modo prioritari casi similari. Ora gli avvocati dei ragazzi coinvolti nella brutta storia si occuperanno di costruire le difese dei loro giovani clienti, che qualora le accuse venissero confermate, rischiano davvero grosso.