Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Commissione David Rossi: prima riunione dell'ufficio di presidenza, poi le audizioni

Ale. Lor.
  • a
  • a
  • a

E’ convocato per questa mattina alle 8,45 in palazzo San Macuto a Roma l’ufficio di presidenza della commissione parlamentare d’inchiesta sul caso della morte di David Rossi, l’ex capo della Comunicazione della banca Monte dei Paschi di Siena.

 


Di fatto, quello in programma questa mattina è il primo atto dei lavori dell’organismo che si è costituito presso la Camera dei Deputati lo scorso 11 marzo, poi si è insediato, con la nomina del presidente Pierantonio Zanettin (Forza Italia), a fine maggio, e che adesso inizia nel concreto il proprio compito. Come specificato dallo stesso presidente, infatti, l’ufficio di presidenza è l’organo interno alla commissione che “dirige” i lavori stessi, indicando le strategie e le prime audizioni da fare. La commissione, istituita grazie alla proposta di legge presentata ad aprile 2019 da Walter Rizzetto (Fratelli d’Italia) ha gli stessi poteri della magistratura e quindi potrà convocare testimoni e persone informate sui fatti relativi alla scomparsa di David Rossi, precipitato dalla finestra del suo ufficio presso la sede storica del Monte dei Paschi il 6 marzo del 2013. Un caso archiviato per due volte dalla Procura di Siena come suicidio, ma per il quale la famiglia si sta ancora battendo, tanto da voler presentare, tramite i legali Paolo Pirani e Carmelo Miceli, una nuova istanza di riapertura del caso come omicidio. La commissione parlamentare d’inchiesta avrà dunque il compito di dipanare i dubbi sul caso: il vicepresidente Luca Migliorino (Movimento Cinque Stelle), parlamentare senese, ha annunciato che “verrà convocato in audizione anche il procuratore di Siena Salvatore Vitello”.

 

Della commissione fanno parte venti parlamentari: oltre ai sopracitati Zanettin, Rizzetto, Migliorino anche l’altra senese Susanna Cenni (Pd). Volti conosciuti sono anche quelli dei leghisti Claudio Borghi (candidato a Siena nel 2018) e Guglielmo Picchi (commissario provinciale della Lega), ma anche quello di Luca Sani (Pd), parlamentare della vicina Maremma. Sono poi membri della commissione Marco Lacarra (Pd), Ingrid Bisa e Leonardo Tarantino (Lega), Azzurra Cancelleri, Giuseppe D’Ippolito, Leonardo Donno, Valentina D’Orso (M5 stelle), Francesco Sapia (L’Alternativa), Alessandra Armellino (Gruppo Misto), Cosimo Maria Ferri (Italia Viva), Federico Fornaro (Leu), Guido Germano Pettarin (Coraggio Italia), Cristina Rossello (Forza Italia). Altro vicepresidente della commissione è Marco Lacarra, segretari Ingrid Bisa e Federico Fornaro.