Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siena, rissa tra bande rivali: sedici denunciati

  • a
  • a
  • a

Sedici giovani, otto dei quali ancora minorenni, sono stati denunciati dai carabinieri per una rissa scoppiata in Valdelsa tra gruppi rivali. I fatti risalgono ad alcuni mesi fa, quando una fazione di circa 25 ragazzi quasi tutti di Poggibonsi, armati di manganelli e catene e con il volto coperto da caschi, mascherine e cappucci, ha raggiunto Colle Val d’Elsa organizzando una vera e propria spedizione punitiva per "dare una lezione" ad alcuni ragazzi del posto con i quali in passato si erano registrati degli attriti dovuti ad alcuni episodi di aggressioni e prevaricazioni.

 

 

Lo scontro fra le fazioni antagoniste non è andato a buon fine, spiegano i carabinieri, grazie alla segnalazione alle forze dell'ordine da parte di una ragazza che frequenta sia il gruppo di Colle che quello di Poggibonsi. Nonostante questo, la spedizione punitiva composta da cinque auto e altrettante moto ha iniziato a girare per le strade principali di Colle sino a quando non ha intercettato, seguito e fermato l’autovettura del fratello di uno dei ragazzi del gruppo antagonista e persona con cui nel periodo antecedente gli eventi si era acutizzata l’acredine. Il gruppo di poggibonsesi ha bloccato la strada alla macchina, marca Seat, minacciando l’avversario con mazze da baseball, manganelli e un coltello, colpendo ripetutamente la carrozzeria e danneggiandola. L’immediato intervento dei carabinieri di Poggibonsi e di Colle ha evitato conseguenze ulteriori e messo in fuga il gruppo assalitore.

 

 

I militari della stazione colligiana hanno immediatamente avviato le indagini, che sono state particolarmente lunghe e hanno visto numerosi ragazzi rendere la loro testimonianza. Inoltre sono state visionate le immagini del circuito di videosorveglianza cittadino, per ricostruire gli eventi nei minimi particolari. Al termine delle investigazioni, i responsabili sono stati individuati e deferiti alla Procura della Repubblica di Siena ed a quella per i minori di Firenze.