Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siena, aumentano i controlli per il Coronavirus. Il sindaco De Mossi: "Ci saranno più sanzioni"

  • a
  • a
  • a

Più controlli per il Coronavirus a Siena da ogni punto di vista. Tornano i tutor nelle principali fermate degli autobus per evitare assembramenti e far sì che gli studenti rispettino le regole anti contagio quando utilizzano i mezzi pubblici. Con le novità che riguardano riaperture e ritorni in classe, torna anche il servizio di tutoraggio che nei mesi scorsi il Comune di Siena aveva attivato, affidandolo alla ditta Battistolli Servizi Integrati di Vicenza. Operatori della sicurezza che daranno una mano a far rispettare le norme su distanziamento e mascherine in quei luoghi dove maggiormente si concentra la presenza degli studenti.

 

E’ il vicesindaco e assessore alla mobilità Andrea Corsi ad annunciare il ritorno dei tutor e ad indicare quella che, sul fronte controlli, sarà la strada che verrà seguita con la Polizia municipale guidata dal comandante Cosimo Tafuro. “Controlli e aiuto ai cittadini nel rispetto delle regole - spiega - un’attività che ci vede impegnati a stretto contatto con la Prefettura e con le altre forze di polizia. La nostra attenzione è rivolta anche alla lotta al degrado: nelle ultime settimane abbiamo elevato più di una sanzione per comportamenti non consoni, atteggiamenti e gesti che vanno contro le regole del decoro”.

“Attendiamo le prossime disposizioni” spiega il comandante Tafuro, “per quanto riguarderà i controlli. Vigilanza, informazione e prevenzione: ci muoveremo seguendo queste direttrici. La città, in questi mesi, ha mostrato un grande senso civico, un atteggiamento responsabile nell’affrontare la pandemia. Vigileremo sul rispetto delle regole ma intanto ci stiamo muovendo anche nella direzione del contrasto al degrado”.

 

 

In particolare in queste ultime settimane sono scattate delle sanzioni nei confronti di chi è stato sorpreso a scambiare dei vicoli della città per delle toilette. Non solo: l’attenzione è rivolta anche nei confronti di quei proprietari di cani che non rispettano le regole sul decoro. Altro aspetto sul quale si è appuntata nel tempo l’attenzione delle pattuglie, in divisa o in borghese, è quello legato al passaggio delle biciclette lungo alcune vie del centro. “Il centro di Siena è e deve rimanere un salotto a cielo aperto” assicura il comandante della Polizia municipale di Siena. Dunque attenzione rivolta a quei comportamenti che rischiano di far scivolare in un degrado urbano che l’amministrazione non è intenzionata a tollerare. Tenendo, allo stesso, sempre alto il livello di guardia per ciò che riguarda i controlli sul fronte del rispetto delle regole anti contagio: dal divieto di assembramenti al corretto uso delle mascherine.

Con il sindaco De Mossi che annuncia un giro di vite sul fronte di accertamenti e multe: “Stringeremo le maglie sulle sanzioni”. Il sindaco De Mossi annuncia così il giro di vite per quanto riguarda i controlli sulle misure anti Covid che saranno effettuati dalla Polizia Municipale.