Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siena, altro record di ricoveri alle Scotte per il Coronavirus. Focolaio nella scuola di Sarteano

Carlo Pellegrino
  • a
  • a
  • a

Sfondato il muro dei 125 ricoveri per il Coronavirus. Quello dei 130 vicinissimo. Il tetto dei 160, limite massimo indicato dall’Aou Senese, che si avvicina pericolosamente. All’ospedale Le Scotte di Siena c’è un nuovo record di pazienti in cura: 128. Quattro in più del precedente picco, 124, che era stato raggiunto martedì e il 17 marzo, giorno dopo il quale la situazione sembrava essersi in qualche modo stabilizzata. Non è così, invece: 12 ingressi comunicati ieri dalla direzione sanitaria, 22 in due giorni, 44 da sabato. Sono numeri spaventosi, che fanno capire quanto la situazione al policlinico sia difficile. Record anche per i pazienti più gravi, in terapia intensiva (20 come martedì), e quelli in media intensità, che hanno bisogno di ossigeno attraverso il casco, stabili a quota 43.

 

Nel bollettino quotidiano l’Aou Senese comunica anche il decesso di una persona in Area Covid, in cui attualmente lottano contro la malattia 59 pazienti che provengono dall’area Senese, 32 dall’alta Valdelsa, 22 dalla Valdichiana senese, sette dall’Amiata Valdorcia, due da Barberino Tavarnelle e da Arezzo, uno dalla Valdichiana aretina, Milano, Terranuova Bracciolini, Montevarchi; resta anche un bambino ricoverato in area pediatrica.

Dal 3 marzo i ricoveri sono costantemente sopra quota cento ed è preoccupante vedere che dopo un calo degli ingressi in ospedale, che aveva portato venerdì scorso i ricoveri a scendere fino a quota 107, la situazione è di nuovo pesantemente peggiorata. Cosa ci sia da aspettarsi nei prossimi giorni e se - o quanto - le misure restrittive della zona rossa possano giovare al policlinico è difficile da stabilire. I dati giornalieri dell’Asl Toscana Sud Est sono nel segno della stabilità: dalle 14 di martedì alle 14 di ieri sono stati accertati 67 nuovi contagi, in calo rispetto agli 85 di martedì ma in linea con quelli dei giorni precedenti (70 lunedì, 61 domenica, 65 sabato, 68 venerdì). A incidere sul dato è il focolaio nella scuola elementare di Sarteano, del quale ha parlato il sindaco Francesco Landi: altri undici bambini positivi (oltre ai due già noti) e due genitori.

 

“I risultati dei tamponi ai bimbi della classe seconda A della primaria non sono confortanti - ha spiegato il primo cittadino - L’indagine epidemiologica è tuttavia in divenire e il numero, purtroppo, è destinato a salire ancora”. “Con i 13 nuovi casi segnalati, tutti attinenti a questo cluster - fa sapere il sindaco - saliamo al momento a 54 casi in paese. Tutta la vicinanza ai bimbi, ai loro genitori, alle insegnanti e alle persone che hanno a che vedere col virus”.

L’emergenza nelle scuole, vista l’aggressività delle varianti (approfondimento con il servizio a pagina 8), continua a colpire duramente la provincia di Siena. Dove finora sono stati accertati 741 contagi: 606 studenti, 118 insegnanti e 17 tra il personale non docente. I guariti dall’inizio della pandemia sono 653 (538 studenti, 101 insegnanti e 14 non docenti); i positivi in carico 83 (63 studenti, 17 insegnanti e tre non docenti); in isolamento domiciliare 80 persone (62 studenti, 15 insegnanti, tre non docenti): a questi si aggiungono cinque studenti da altre Asl.

Tornando ai contagi comunicati ieri, 15 risiedono nel comune di Siena; seguono Poggibonsi con 5 positività, Castellina in Chianti (con lo screening di Territori Sicuri) e Chiusi con 4. Sono stati eseguiti 1.283 tamponi, le persone positive in carico sono 1.445; 47 le guarigioni.