Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Palio di Siena, De Mossi fiducioso. Via al protocollo equino

Esplora:

Alessandro Lorenzini
  • a
  • a
  • a

“Ci proviamo, fino in fondo”. E’ il messaggio del sindaco di Siena Luigi De Mossi per lo svolgimento delle Carriere nel 2021, tenuto conto chiaramente dell’evolversi del Covid. “Ci proviamo – ha ripetuto il primo cittadino – sia a effettuare il protocollo equino, sia a rendere possibile che ci sia data la possibilità di ritrovare la nostra festa”. Per il momento è tutto confermato per l’inizio del protocollo equino 2021: le previste, già fatte slittare da metà marzo, si svolgeranno nei giorni 9, 10 e 11 aprile presso la clinica del Ceppo, dove saranno chiamati i 169 cavalli che hanno fatto richiesta per l’iscrizione all’albo, poi via alle corse di addestramento.

 

La Giunta comunale di Siena ha approvato infatti le nuove date del protocollo per l’addestramento dei cavalli da Palio per il 2021. Lavori il cui inizio era previsto per domenica scorsa, 21 marzo, prima del rinvio dovuto al peggioramento della situazione epidemiologica. La nuova partenza è fissata per domenica 18 aprile, sulla pista di Mociano. Le sedute si svolgeranno a porte chiuse e seguendo un apposito disciplinare per l’accesso alle piste di Mociano e Monticiano. Ecco dunque il nuovo calendario: domenica 18 aprile e venerdì 23 aprile a Mociano, lavori di addestramento. Giovedì 29 aprile e martedì 4 maggio a Monticiano, corse di addestramento. Martedì 11 maggio a Mociano lavori di addestramento. Sabato 15 maggio e venerdì 21 maggio a Monticiano corse di addestramento. Martedì 25 maggio a Mociano lavori di addestramento. Sabato 5 giugno e venerdì 11 giugno a Mociano, lavori di addestramento. “Il programma – specifica la giunta - potrà subire variazioni in caso di condizioni meteorologiche avverse, nonché per decisioni riguardanti l’organizzazione dei Palii 2021 e, ovviamente, sarà legato all’andamento dei contagi. L’amministrazione effettuerà un costante monitoraggio dell’andamento dei dati epidemiologici ai fini dell’eventuale emanazione di adeguati provvedimenti per la tutela della salute pubblica”. Per quanto riguarda le piste di Mociano e Monticiano, negli orari stabiliti dal Comune, potranno accedere esclusivamente i cavalli ammessi al Protocollo, che dovranno sempre avere la certificazione originale del Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali – Dipartimento delle politiche ippiche – Area Sella ex Assi ex Unire, o la documentazione attestante l'avvenuto passaggio di proprietà, o libro genealogico estero equiparato; e inoltre essere in regola con le vaccinazioni previste e con il Coggins test. Chiunque acceda alla pista sarà tenuto ad osservare scrupolosamente tali disposizioni nonché eventuali ulteriori indicazioni dell’amministrazione. Ogni cavallo potrà essere accompagnato da proprietario, accompagnatore e fantino, i quali saranno tenuti al rispetto delle regole, eventuali, per il distanziamento sociale. Al momento di accedere alla pista, l'accompagnatore dovrà dichiarare la veridicità delle informazioni fornite sull’identità del cavallo; il rispetto delle indicazioni contenute nel “Protocollo per il controllo dei trattamenti farmacologici nei cavalli del Palio”; il completo esonero del Comune di Siena da qualsiasi responsabilità per ogni eventuale accadimento possa verificarsi in occasione degli allenamenti in oggetto e ogni altra eventuale prescrizione prevista dal Comune di Siena.

 

I fantini dovranno, invece, presentare almeno sette giorni precedenti la data nella quale si vuole accedere alla pista tutta la documentazione richiesta ovvero: aver compiuto i 18 anni d'età; indossare i dispositivi di sicurezza individuale; essere in possesso del certificato medico agonistico in corso di validità, non aver riportato condanne per maltrattamento o uccisione di animali, spettacoli o manifestazioni vietati, competizioni non autorizzate e scommesse clandestine; essere in possesso di assicurazione personale contro infortuni; oltre a correre a totale loro rischio e pericolo, senza poter nulla pretendere dal Comune in caso di incidente. E’ inoltre vietato condurre cani, anche al guinzaglio, nelle zone prospicienti la pista e nel recinto cavalli. Per le sedute di allenamento individuale non sarà presente il presidio medico e medico veterinario; la prenotazione avverrà con modalità telematiche che potrà essere effettuata, da un minimo di due giorni fino a un massimo di sette prima della data della seduta di allenamento alla quale si intende partecipare; al momento della stessa dovrà inoltre essere indicato il nome del cavallo e del fantino per gli opportuni riscontri. In caso di impossibilità, è richiesto l’annullamento, altrimenti ci sarà il blocco dell'utenza per dieci giorni e l'impossibilità ad effettuare nuove prenotazioni in tale periodo. Infine alla pista potranno accedere al massimo due cavalli per ogni sessione di lavoro che avrà durata di 45 minuti.