Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, l'impegno dei medici a Siena: "Pronti a vaccinare anche il sabato e la domenica"

Gennaro Groppa
  • a
  • a
  • a

“Diamo la nostra disponibilità a vaccinare gli over 80 anche nei giorni del fine settimana, sicuramente il sabato e chi potrà farlo anche la domenica”. Ad affermarlo è Luciano Valdambrini, segretario provinciale della Fimmg di Siena, a nome dei medici di medicina generale. La campagna vaccinale di questa fascia fragile della popolazione è entrata nel vivo. La scorsa settimana ogni medico di famiglia ha avuto a disposizione 6 dosi per le somministrazioni. Questa settimana è prevista invece una quota di ben 18 dosi per medico, quindi il triplo di quanto accaduto nella scorsa settimana.

 

La campagna vaccinale sugli over 80 ha preso il via lunedì 15 febbraio con una sorta di Vaccine day negli ambulatori di Fontebecci, dove sono state iniettate le prime 6 dosi. E’ poi proseguita nei giorni successivi, attivando nuovi punti vaccinali nel territorio provinciale (oltre a quello senese anche a Poggibonsi, Colle Val d’Elsa, Montepulciano e Piancastagnaio). Successivamente si è entrati nel vivo, grazie all’accordo che era stato trovato tra la Regione Toscana ed i medici di famiglia. E questa, tra l’altro, è stata la prima regione che ha messo in campo questa categoria della professione per vaccinare gli anziani. Così infatti dichiarava Maurizio Pozzi, presidente di Coop medici 2000 per il territorio senese: “Esiste una importante rete territoriale e di prossimità che va coinvolta. In questo modo ci saranno tanti punti vaccinali, e ciò sarà utile per arrivare a velocizzare i tempi della campagna. L’adesione dei medici di medicina generale è stata massiccia”.

Questa rete nella scorsa settimana è entrata in azione. Si sono tuttavia inizialmente riscontrate alcune problematiche: i kit con aghi e siringhe non sono stati consegnati ai medici insieme alle dosi del Pfizer-Biontech, così i professionisti sanitari sono dovuti andare a procurarseli da soli nelle farmacie territoriali. Sarà lo stesso anche questa settimana: i medici dovranno cercare aghi e siringhe nelle farmacie. Le dosi dei vaccini anti-Covid saranno invece nuovamente portate nelle sedi delle medicine di gruppo e delle associazioni complesse. Dalla prossima settimana verranno portate anch’esse nelle farmacie territoriali.

 

Ci saranno quindi già in questi giorni, come scritto, molte più dosi a disposizione: 18 alla settimana per ciascun medico di famiglia. Sono i medici poi a costituirsi le agende degli appuntamenti, telefonando ai loro pazienti e fissando gli orari delle vaccinazioni. “La scorsa settimana – afferma Valdambrini – nella nostra associazione complessa, formata da nove medici, a Montepulciano abbiamo terminato le vaccinazioni in appena tre sedute: il mercoledì mattina, il mercoledì pomeriggio ed il giovedì mattina. Adesso attendiamo più dosi, il triplo rispetto alla scorsa settimana. Ci auguriamo che arrivino nei tempi previsti. Con più dosi faremo più sedute, i medici di medicina generale sono pronti a fare il loro lavoro anche il sabato e la domenica. L’importante è fare presto. Non abbiamo conferme ma sembra che a breve potrebbero iniziare ad arrivare anche dosi del vaccino Moderna”.

Già nella scorsa settimana è stato possibile vaccinare pure over 80 che hanno difficoltà o impossibilità a muoversi e spostarsi. Spiega Valdambrini: “Alcune persone sono state trasportate da membri di associazioni di volontariato, che ringrazio per la loro splendida collaborazione, verso le sedi delle medicine di gruppo. Non è stato nemmeno necessario che poi entrassero negli ambulatori, medici e infermieri hanno effettuato la vaccinazione direttamente nell’ambulanza. Appena arriveranno le dosi di Moderna i medici potranno trasportarle e andare anche a domicilio dai pazienti che hanno difficoltà o impossibilità a spostarsi. Con il vaccino Pfizer-Biontech ci sono maggiori difficoltà negli spostamenti e nel trasporto: una volta che ci vengono consegnati questi vaccini devono essere conservati per un massimo di cinque giorni ad una temperatura tra i 2 e gli 8 gradi centigradi”.