Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siena, festa con 27 studenti in una casa: tutti multati dalla Polizia e dalla Municipale

Alessandro Lorenzini
  • a
  • a
  • a

Hanno violato le norme anti Covid e sono stati sanzionati con una multa di 400 euro a testa. Sono i 27 studenti spagnoli che sono stati identificati in un’azione congiunta da parte della Municipale e della Polizia di Stato nella serata fra sabato e domenica.

 

Una festa privata con ben 27 persone in un’abitazione in via Franciosa in pieno centro storico: ricevuta una segnalazione, visti i rumori provocati dall’assembramento, Polizia Municipale e forze dell’ordine sono immediatamente intervenute. Gli studenti sono stati tutti identificati e sanzionati e l’assembramento è stato sciolto.

 

E’ l’episodio più eclatante della prima notte di zona rossa a Siena, anche se naturalmente il fatto sarebbe stato ugualmente perseguito e sanzionato anche con qualsiasi altro colore, visto che gli assembramenti e le feste private, oltretutto così numerose, sono assolutamente proibite in pandemia. Un fatto eclatante che deve far riflettere in una fase così delicata per quanto riguarda i contagi. Per il resto la Polizia Municipale, come annunciato dal comandante Cosimo Tafuro, ha presidiato il territorio in coordinamento con le altre forze dell’ordine: otto agenti appiedati per le vie del centro storico, due automezzi si sono occupati dei quartieri e delle zone fuori dal centro storico. Non sono state elevate sanzioni per quanto riguarda spostamenti e utilizzo della mascherina, ma è stata fatta una capillare azione informativa a favore dei cittadini.

“Continua il monitoraggio sul territorio – spiega il vice sindaco Andrea Corsi, con delega alla Polizia Municipale –. Al di là dell’episodio e dell’intervento per una festa privata, non abbiamo registrato particolari criticità, è emerso un sostanziale rispetto delle regole e anche l’attività è stata più che altro di informazione. Anche per le vie del centro storico il 99% dell’attività del Corpo è stata di spiegazione e invito all’uso della mascherine. Del resto da sempre la prima attività da parte dell’amministrazione e quindi della Municipale è quella informativa, poi è chiaro che quando non si rispettano le regole la Polizia Municipale non può esimersi dal sanzionare. Proseguirà anche nei prossimi giorni il monitoraggio del territorio in maniera capillare”.