Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, a Siena mancano siringhe per i vaccini. I medici corrono a prenderle in ospedale

Gennaro Groppa
  • a
  • a
  • a

Un altro problema si è verificato nella giornata di mercoledì 24 febbraio per quel che riguarda la vaccinazione degli over 80 contro il Coronavirus.

 

 

A Chianciano Terme, infatti, i medici di medicina generale non sono riusciti a trovare nelle farmacie territoriali le siringhe ed il kit necessario alla vaccinazione e hanno dovuto effettuare una vera e propria corsa fino al centro vaccinale dell’ospedale di Nottola per poterne richiedere alcune e avere in questo modo la possibilità di effettuare le somministrazioni relative agli appuntamenti già fissati. Come segnalato dal Corriere di Siena, infatti, la Regione Toscana ha inviato nella giornata di lunedì le 30mila dosi di Pfizer-Biontech per l’intero territorio regionale, 3mila delle quali destinate al Senese, da utilizzare per la campagna vaccinale degli over 80. Ma insieme alle dosi non sono stati inviati i kit per la vaccinazione che erano stati promessi.

 

Ciò ha generato problemi di non poco conto per i medici di base che all’ultimo momento sono stati invitati ad andare a cercarsi da soli aghi, siringhe, adrenalina e tutto quanto potesse servire loro. In questa situazione sono emerse ancora una volta la buona volontà e l’operosità dei professionisti sanitari che si sono rimboccati le maniche e si sono adoperati per non creare ritardi nelle vaccinazioni.

Ma a Chianciano Terme, ad esempio, le siringhe non c’erano. “Purtroppo si è verificato qualche problema, ma stiamo comunque procedendo – commenta il segretario provinciale della Fimmg, Luciano Valdambrini – Speriamo che nella prossima mandata non si verifichino criticità e che anche il kit venga spedito insieme ai vaccini. I medici di medicina generale stanno facendo tutto il possibile per evitare ritardi nella vaccinazione. Comunque si va avanti. A Montepulciano, dove sono impegnato, in un’associazione di nove medici sono state effettuate circa 30 vaccinazioni in un giorno”. Da capire se nei prossimi giorni i problemi saranno risolti.